Affari Esteri

AREA: ESTERO

In un momento in cui spinte estremiste vorrebbero ricostruire muri e divisioni nazionalistiche, è importante difendere le conquiste del mondo attuale. L'assenza di confini, il dialogo tra i popoli, la conoscenza reciproca. Scambio culturale e stabilità internazionale vanno di pari passo.

Responsabili:
Mauro Maria Marino e Laura Garavini

News: 

Garavini (Iv), aiutare a stabilizzare Paese
(ANSA) - ROMA, 24 GIU - "L'Italia deve un profondo
riconoscimento alle donne e agli uomini che hanno servito il
paese in un territorio pericoloso come l'Afghanistan. È stata
una grande emozione vedere ammainare il nostro tricolore a
Herat. Perché i nostri militari che si sono avvicendati per due
decenni in quella base hanno salvato vite umane, costruito
scuole, ospedali e strade, promosso progetti di cooperazione e
di sostegno alla democratizzazione. In un Paese dove i talebani
avevano imposto un fanatismo ideologico basato sull'uso della
violenza e della paura". Lo ha dichiarato la senatrice Garavini,
Vicepresidente commissione Esteri e Vicecapogruppo vicaria
Italia Viva-Psi, intervenendo in aula per l'informativa del
ministro Guerini.
"Come Italia Viva condividiamo il timore - spiega Garavini - di
chi in Afghanistan teme il ritorno del regime talebano.
Rispettiamo la scelta intrapresa di ritirare le nostre truppe,
anche perché esercitata nel solco di quell'alleanza atlantica
che il nostro paese sta recuperando con l'attuale Governo, dopo
una passata fase di ambiguità nei rapporti di politica estera.
Ma rimarchiamo l'importanza di rimanere impegnati nella pace e
nella stabilizzazione di quel territorio. Per preservare le
conquiste ottenute negli ultimi venti anni. L'Italia non
dimentica il popolo afghano".

Incontro "Conflitti ed identità nel Mediterraneo”:

 

 

 

La Primavera delle Idee: Con Ettore Rosato e Laura Garavini

Il futuro dell’Africa, il ruolo dell’Italia e dell’Europa

 

 

 

 

Il quarto incontro del Cantiere Affari Esteri sul tema: 

La politica estera russa - tra spazio ex sovietico ed un ruolo globale

 

 

News Area

Caffè Europeo

Benvenuti nella newsletter Caffè europeista, che si pone l’obiettivo di rafforzare il legame fra gli italiani e la realtà di Bruxelles - spesso vista come lontana e distante. Scopri di più

Petizione per dire sì al MES

Non c’è più tempo da perdere. Perché il tempo ha un prezzo: quello del Mes sono le file per i tamponi e i test sierologici, i costi a carico dei cittadini, i ritardi, le difficoltà delle strutture, la mancanza di vaccini contro l’influenza, di respiratori, di posti in terapia intensiva. Un prezzo concreto. Così come concreta è la nostra richiesta di accedere immediatamente al MES per un piano straordinario di interventi sulla sanità italiana. Scopri di più e firma


Mostra 5 reazioni

Cortesemente, controlla la tua email per attivare il tuo account.