Matteo Renzi Enews

Enews 711, lunedì 5 luglio 2021

L'Enews della settimana.                        

Clicca sul banner per donare il tuo 2x1000 a Italia Viva!


Buongiorno e buona settimana a tutti.

Sul disegno di legge Zan sto ricevendo insulti, minacce, auguri di morte. Questo in nome della tolleranza. La tolleranza degli intolleranti, per recuperare un concetto di Pasolini.

Ho spiegato bene la nostra posizione: io ho firmato la legge sulle Unioni Civili, mettendo la fiducia dopo che gli altri avevano solo fatto convegni e progetti a vuoto. Non prendo lezioni da chi usa i diritti come bandierine, senza ottenere risultati: io i diritti li allargo, davvero.

Ma servono le riforme, non i tweet.

La legge Zan rischia di saltare a scrutinio segreto, la proposta Scalfarotto invece passa.
Lo sanno tutti, nessuno ha il coraggio di dirlo. Io sono serio e voglio salvare la legge, non affossarla.
L’ho spiegato in un'intervista a "la Repubblica" qui.
Lo spiega Scalfarotto qui.
Ho fatto una diretta Facebook. Qui.

Sulla vicenda Zan sta accadendo la stessa cosa di sei mesi fa sul Conte - Draghi: i social ci massacrano senza sapere di che cosa stanno parlando. Ho raccontato nel libro "ControCorrente" cosa succede quando si fa politica seguendo sondaggi, social, like. Chi va ControCorrente fa politica e ottiene risultati. A distanza di mesi, ci stanno dando ragione su Draghi. Ma anche su molto altro. Vi ricordate, ad esempio, di quando chiedevamo le dimissioni del direttore del Dap? Chi lo ha voluto difendere - contro la nostra richiesta - si chiama Alfonso Bonafede. E, nel libro, racconto perché la maggioranza, da Leu a Cinque Stelle, difendeva con tanto slancio quel direttore, il giudice Basentini.
Ho raccontato molte curiosità nel libro.
Nei prossimi giorni vi scriverò qui alcune anticipazioni... farà discutere, ve lo garantisco.

Qui il link per preordinare il libro.
Nei prossimi giorni vi dico le date delle presentazioni.

Due grandi risultati di cui si parla poco:

1. Dal primo luglio è in vigore l’assegno unico e universale. Una proposta "made in Leopolda" diventata Legge! Bravi tutti, soprattutto brava Elena Bonetti.
2. Le commissioni competenti hanno chiuso i lavori sulla riforma fiscale, che adesso può divenire finalmente realtà. Bravi tutti, soprattutto bravo Gigi Marattin.

 
Un sorriso,


P.S.
Ma quelli de "il Fatto Quotidiano", che tifano contro l’Italia agli Europei perché “altrimenti vince Draghi”, esattamente che problemi hanno?