Esteri giustizia sanità terzo settore primavera delle idee

Primavera delle Idee, ancora un lunedì ricco di eventi

Report dagli eventi del 7 giugno 2021.

Ancora tanti eventi, per la “Primavera delle idee”, iniziativa di ascolto e confronto, annunciata da Matteo Renzi, durante l'Assemblea Nazionale #004. 

Sono stati ben 8 gli appuntamenti svoltisi ieri, lunedì 7 giugno, entro la nostra campagna
 che si avvia a vivere le sue due ultime settimane.

Il pomeriggio si è aperto con l'appuntamento a cura di Italia Viva Milano, dal titolo "QuartierInComune: Sviluppo, Socialità e Sicurezza", cui ha preso parte l'onorevole Mattia Mor. "Tra la necessità di imparare a convivere a lungo con il Covid19 e la voglia di ricominciare - hanno spiegato gli organizzatori - trasformiamo le difficoltà in opportunità, introducendo dei cambiamenti per migliorare i nostri quartieri, sviluppare il loro potenziale, renderli attrattivi e accoglienti sia per chi ci abita che per chi vuole visitarli. Vogliamo mettere al centro dello sviluppo socioculturale il coinvolgimento delle attività produttive di prossimità e le dinamiche positive tra queste e i cittadini, sviluppando e modulando, in un’ottica di network, commercio, turismo, cultura e socialità. Presentiamo alla discussione un progetto pilota, innovativo, misurabile, dalle possibilità formative e occupazionali, che chiede alla Politica di impegnarsi per la semplificazione burocratica e per il superamento di alcuni paradigmi legati alle piccole attività commerciali e artigianali". Con l'onorevole Mor ne hanno discusso: Alessandro De Ponti, co-founder di Turismo & Innovazione, Startup specializzata nella comunicazione turistica, nel marketing territoriale e nel destination management; Susanna Gonnella, imprenditrice di MyNoiLab srl; Sonia Mangione, titolare di una realtà ricettiva; Sandra Tognarini, attrice e scrittrice, giornalista professionista. Ha introdotto i lavori Elena Ruginenti, coordinatrice di Italia Viva Milano – Municipio 6, e li ha moderati Nicoletta Cicalò, dello spazio Melting Poet, vicepresidente Around Richard.

A seguire, si è tenuto l'incontro di Italia Viva Brugherio, dal titolo "L'approccio alla disabilità e al Dopo di Noi, buone prassi e sviluppi futuri", cui hanno partecipato il Capogruppo dei Senatori Iv, Davide Faraone, e l'onorevole Lisa Noja. L'incontro è nato, spiegano gli organizzatori, "per evidenziare le buone prassi riscontrate a Brugherio e nella provincia di Monza e Brianza e discutere le criticità per proporre un miglioramento anche di tipo normativo. L'incontro ha voluto evidenziare le buone prassi in uso e ha affrontato le tematiche ancora in fase di sviluppo. Inoltre, è servito a indicare le proposte di Italia Viva sul Dopo di Noi". Vi ha preso parte, inoltre, Giovanna Borsotti, Assessora alle politiche educative e sociali di Brugherio. Ha introdotto e moderato i lavori Melina Martello, Psicologa, Consigliera comunale e Presidente della Commissione Politiche Educative e Sociali di Brugherio, Coordinatrice di Italia Viva Brugherio.

Si è poi svolto un dibattito a cura di Italia Viva FVG, cui ha preso parte la senatrice Annamaria Parente, dal titolo "Sanità 2030 e proposte PNRR per lo sviluppo della Sanità territoriale". Di sanità territoriale e del ruolo dei Medici di famiglia, con la senatrice Parente, ha discusso Dottor Romano Paduano, Direttore Scientifico del Centro Regionale per la Formazione della Medicina Generale. L'evento si è svolto in diretta sulla pagina Facebook di Italia Viva FVG.

Italia Viva Novara ha organizzato un confronto dedicato alla giustizia, cui ha preso parte l'onorevole Roberto Giachetti, dal titolo "Verso la Riforma: finalmente una giustizia giusta?". "Da molti anni  - hanno spiegato gli organizzatori - il Paese si scontra con un sistema giudiziario inadeguato, farraginoso e, alla fine, ingiusto. Con il governo Draghi c’è la possibilità di un cambiamento radicale: sarà la volta buona?". A questa domanda, insieme all'onorevole Giachetti, hanno provato a rispondere Giovanni Agnesina, coordinatore cittadino di Novara e moderatore e l'Avv. Alessandro Brustia, presidente della Camera penale di Novara. Ha introdotto i lavori Giuseppe Genoni, coordinatore provinciale di Novara.

In contemporanea, si è parlato di "Scenari sanitari post Covid", nell'appuntamento a cura di Italia Viva Cuneo, cui ha preso parte la parlamentare Silvia Fregolent. Con lei, hanno approfondito il tema: il Dr. Giovanni Asteggiano, Neurologo Neuropsichiatra Infantile; la Dr. ssa Melania Marmifero, Responsabile servizio trasfusionale presso l'ospedale locale; Don Domenico Bertorello, Assistente religioso dell'Ospedale Michele e Pietro Ferrero di Verduno; la Dr.ssa Elisa Colombi, Responsabile neuropsichiatria infantile ospedale Michele e Pietro Ferrero di Verduno. I lavori sono stati moderati dai coordinatori Marta Giovannini e Francesco Hellmann.

A seguire, si è tenuto un appuntamento del Cantiere Affari Esteri, con i parlamentari Laura Garavini e Mauro Maria Marino, che hanno parlato della politica estera russa. "L'evoluzione dei rapporti geopolitici con la Federazione Russa e i possibili sviluppi futuri, anche alla luce del riposizionamento di equilibri euroasiatici nella fase post pandemica - hanno spiegato gli organizzatori - sono stati oggetto dell'approfondimento cui hanno preso parte Piergiorgio Cherubini, già Ambasciatore; Nona Mikhelidze, Responsabile di ricerca IaI- Istituto Affari Internazionali e Aldo Ferrari, Docente Ca' Foscari di Venezia".

In contemporanea, si è tenuto un appuntamento dal titolo "Terzo Tempo. Le proposte di Italia Viva per un invecchiamento attivo", cui ha preso parte Elena Bonetti, Ministra per le pari opportunità e la famiglia. Con lei, hanno approfondito il tema delle proposte Iv per la terza età: Marietta Tidei, Consigliera Italia Viva Regione Lazio; Paolo Terrinoni, Segretario Generale FNP CISL LAZIO; Aldo Morrone, Direttore scientifico San Gallicano e Alessandro Ciglieri, Esperto per l’attuazione di politiche e interventi sociali.

Infine, in serata, si è tenuto un dibattito a cura di Italia Viva Svizzera, dal titolo "Carcere ed esecuzione penale: l’esperienza svizzera". Vi hanno preso parte: Panteleimon Giannakopoulos, psichiatra direttore medico di Curabilis; Paolo Bordoli, giudice dei provvedimenti coercitivi in Ticino; Raffaella Diana, ex dirigente penitenziario. Hanno moderato i lavori Alessandra Canuto, medico psichiatra, membro del comitato tematico di Italia Viva Svizzera e Antonella Scarinci, coordinatrice di Italia Viva Svizzera.