fisco

Un fisco semplice e leggero, Renzi: "Questo Governo faccia la riforma e i decreti"

L'intervento di Matteo Renzi durante il nostro seminario sul fisco, a Milano, il 30 maggio 2022.

"È impossibile trarre le conclusioni di un evento così. Grazie a Luigi Marattin e a tutti gli altri amici di Italia Viva per l'impegno profuso in un appuntamento così denso di spunti. Nel tempo del populismo, c'è chi studia. Nel tempo del sovranismo, c'è chi riflette. Nel tempo della banalizzazione, c'è chi fa proposte": sono state queste le parole con le quali Matteo Renzi ha aperto il suo intervento, all'interno dell'iniziativa dal titolo 'Un Fisco semplice e leggero per tornare a crescere', un seminario a cura di Luigi Marattin, che si è tenuto a Milano, lunedì 30 maggio, a partire dalle 17.00, al Centro Congressi Le Stelline.

Proposte che - come ha notato Renzi - non solo esprimono un grande desiderio di fare politica, ma che si traducono in azioni e iniziative concrete, come il Patto sul Lavoro, concretizzatosi proprio a Milano, grazie al lavoro dell'assessora Alessia Cappello e del Sindaco Sala.

A questo punto, Renzi ha portato avanti una riflessione su disintermediazione e concertazione, relativa al mondo del lavoro, evidenziando che "noi viviamo in un tempo in cui la disintermediazione, che è nemica della concertazione, ha imposto un cambio di passo, non sempre colto dal mondo politico, sindacale, datoriale". Tuttavia, ha aggiunto, "nella fase che si apre c'è uno spazio nuovo per un grande patto per l'Italia, delle parti sociali e datoriali, poiché cambiato il clima attorno a noi e questo spazio c'è". "Non sono stato un grande fan della concertazione - ha ricordato - perché venivamo da un periodo nel quale la concertazione creava, talvolta, un clima di sabbie mobili". Eppure, ha aggiunto, "quella del 93 ha salvato il Paese". "Negli anni successivi non sempre ha avuto lo stesso ruolo. Questo spazio oggi c'è", ha ribadito Renzi.

Il passaggio successivo dell'intervento di Renzi è stato relativo al tema dei sussidi. "La povertà non si abolisce con il sussidio. Ma con la capacità di studiare, con una sanità di livello e con il fatto che il lavoro venga pagato bene", ha detto. "Apriamoci  - ha proseguito - con le parti sociali a un ragionamento diverso. Ad esempio: partecipazione agli utili da parte lavoratori, è un grandissimo tema".

"Come riuscire - ha poi aggiunto Renzi - a fare in modo che quel guadagno in più, una parte consistente, senza tassazione, vada direttamente ai lavoratori? Si tratta di un tema grandissimo", anzi, ha affermato Renzi, "è il tema. Perché questo porta gran parte delle imprese a dire che se fanno utili alla fine dell'anno sono più contente di metterli in busta paga, purché questa busta paga non abbia poi ulteriori ripercussioni sulle tasse".

Venendo al tema della riforma fiscale, Renzi ha chiesto che "si faccia la riforma" e che "i decreti li faccia questo Governo". "Tutti i denari - ha aggiunto - che derivano dalla lotta all'evasione o dal recupero di voci di bilancio vadano alla riduzione fiscale. Come Marattin disse a Conte".

Per quanto riguarda la delega fiscale, Renzi ha proseguito chiedendosi se "ci sarà il desiderio politico, una volta portato a termine il lavoro di Marattin e dei suoi colleghi, per fare i decreti attuativi? La domanda dobbiamo farla al presidente del Consiglio: vorrà il presidente del Consiglio provare ad attuare i decreti?". "Io immagino di sì - ha aggiunto -. Lo fa però con una maggioranza che nel frattempo è già in scampagnata elettorale e lo sarà a maggior ragione dal 17 settembre che è quella che segna la certezza per il vitalizio per i parlamentari. Sto dicendo la verità".

Insomma, ha detto Renzi, avvicinandosi alla conclusione, "c'è bisogno che il lavoro sia bello e che sia pagato bene". In questo scenario, ha aggiunto, "la riduzione della pressione fiscale contributiva è un'esigenza etica e culturale". "Come Italia Viva vogliamo rovesciare le cose tramite iniziative politiche sui territori", ha detto, concludendo i lavori.

Chi lo desidera può rivedere l'intervento a questo link o qui di seguito.

Leggi qui tutti i dettagli sull'evento.
Rivedi qui la diretta dei lavori.
Guarda qui la playlist con tutti gli interventi.
Leggi il report dell'evento.
Leggi la relazione di Luigi Marattin.