meritare l'europa scuola estiva

"Meritare l'Europa", Renzi: "Siate patrioti d'Europa, siate cittadini del mondo"

L'intervento conclusivo di Matteo Renzi, a margine della 3 giorni di Scuola di Formazione Politica "Meritare l'Europa", svoltasi a Ponte di Legno dal 1 al 3 settembre 2021.

È un intervento articolato in 10 punti quello che Matteo Renzi propone ai giovani partecipanti, in conclusione di "Meritare l'Europa", la Scuola di Formazione Politica nata dalla collaborazione fra Italia Viva, Renew Europe e Partito Democratico Europeo, svoltasi a Ponte di Legno, in provincia di Brescia, dal 1 al 3 settembre 2021.

10 temi, 10 tweet e 10 foto: così Renzi ha voluto tirare le somme di una tre giorni in cui ai momenti di approfondimento proposti ai giovani partecipanti - grazie anche alla presenza di ospiti d'eccezione - si sono alternati momenti di svago e di contatto con la natura, nello splendido contesto alpino.

Primo punto, "inseguite le idee, non i like", ha spiegato Renzi, ribadendo l'importanza di approfondire idee e temi, senza rincorrere il facile consenso. Secondo tema e tweet dedicato all'andare controcorrente: qui Renzi ha ricordato agli studenti i momenti in cui, con il coraggio di andare controcorrente, si è impedito dapprima a Luigi Di Maio di andare a Palazzo Chigi, poi a Matteo Salvini e, infine, si è ottenuta la nascita del Governo di Mario Draghi, succeduto a Giuseppe Conte. Terzo punto dedicato alla capacità di essere seri e razionali in politica, prendendo spunto dall'intervento del Ministro Cingolani. Quarto tema affrontato è quello delle sfide legate all'immigrazione: "siate fratelli di tutti", ha detto Renzi agli allievi, ricordando il lavoro compiuto dai due ricercatori, migranti provenienti dalla Turchia, inventori del vaccino Pfizer, una storia di studio e cultura. Quinto punto dedicato alla necessità di scegliere, nei ruoli chiave, persone competenti e non i propri amici, utilizzando la competenza e non i rapporti personali come criterio di scelta. Per questo tema, Renzi ricorda la parabola che ha portato Alfonso Bonafede a capo di un ministero e Francesco Basentini a capo del DAP, con le dolorose conseguenze cui abbiamo assistito durante i fatti del Carcere di Santa Maria Capua a Vetere. La cultura è il focus del sesto punto: "la cultura sia la vostra sicurezza", ha ricordato Renzi, parlando dell'iniziativa proposta all'epoca dell'attentato al Bataclan, ovvero investire un euro in cultura per ogni euro speso in sicurezza. "Al tempo dei robot - ha auspicato Renzi - riempiamo i teatri ed i musei". "Sappiate ascoltare, ma sappiate anche parlare" è il settimo suggerimento rivolto da Renzi agli allievi di "Meritare l'Europa". La capacità di avere empatia, ha spiegato Renzi, è indispensabile: "servono leader - ha detto - non solo follower". Ottavo punto dedicato alla scienza: "l'ignoranza uccide, il vaccino salva", ha sottolineato Renzi, ricordando la terribile epidemia di colera a Napoli e la richiesta di essere vaccinati da parte della popolazione, fino ad arrivare allo straordinario risultato ottenuto dalla scienza nell'ultimo anno: un vaccino contro il Covid 19, realizzato nel giro di pochi mesi. "La vostra vendetta sia sempre il sorriso", ha esortato Renzi con il suo nono punto, ricordando agli studenti la vicenda di Nelson Mandela e la necessità di non lasciar spazio al rancore, anche quando si diviene oggetto di campagne di fake news. L'ultima esortazione, che è anche un arrivederci ai ragazzi e alle ragazze di "Meritare l'Europa", riguarda l'essere "patrioti d'Europa" e "cittadini del mondo". Con questo decimo punto, Renzi anticipa quale sarà la sede della quarta edizione della nostra Scuola di Formazione Politica: Ventotene, un simbolo, a partire da Altiero Spinelli, del percorso d'integrazione europea. 


Chi lo desidera può rivedere l'intervento conclusivo di Matteo Renzi qui di seguito o a questo indirizzo.
I video dell'edizione 2021 di "Meritare l'Europa" sono disponibili sul canale You Tube di Matteo Renzi.
A questo indirizzo, invece, sono disponibili tutte le info sull'edizione 2021 della Scuola.