22/05/20

Enews 638 venerdì 22 Maggio 2020



Enews 638, venerdì 22 maggio 2020        

Voglio ringraziare tutte e tutti gli amici che hanno mandato un messaggio sulla vicenda Bonafede.

Sia chi ha condiviso la nostra decisione (qui il video), sia chi l’ha contestata.

Costa fatica, talvolta, mettere in secondo piano una battaglia che ti sembra giusta in nome dell’interesse del Paese.

Ma lo abbiamo fatto ancora una volta. Era accaduto ad agosto per mandare a casa Salvini, è accaduto oggi.

Qui trovate una intervista a Repubblica che spero sia chiara.

Ovviamente leggo le vostre considerazioni via email: matteo@matteorenzi.it 

Adesso naturalmente inizia una fase molto delicata e difficile: passare dalle parole ai fatti.

Il fatto che il premier Conte abbia pubblicamente riconosciuto l’importanza del piano shock delle infrastrutture (eccolo qui), del family act, del tavolo sulla prescrizione e di tutte le battaglie che in questi mesi abbiamo fatto dimostra la fondatezza del nostro impegno. Ma adesso vogliamo concretizzare, tutti insieme. Questo vale soprattutto per i cantieri. Ho detto in aula: io non voglio un sottosegretario in più, io voglio un cantiere in più. 

Se liberiamo 120 miliardi di € sui cantieri, l’Italia potrà affrontare la crisi post-CoronaVirus in modo diverso.

IL PIANO SHOCK SALVERÀ MIGLIAIA DI POSTI DI LAVORO.

Ogni cantiere sbloccato sono famiglie che recuperano il diritto al futuro. E sono opere utili al Paese.

Ogni giorno che perdiamo è un giorno perso per tutti.

Nel frattempo il libro LA MOSSA DEL CAVALLO è finalmente pronto e sarà in libreria dal 4 giugno. 

Spero che sia un’occasione per riflettere, discutere, approfondire. 

Faremo molte presentazioni, non solo online. E tanti eventi in sicurezza nelle librerie per tornare al piacere di salutarci di persona.

Chi lo vuole acquistare online, può farlo già ora su Feltrinelli, Amazon e Ibs.

Chi vuole organizzare qualche presentazione (ma occhio alle nuove regole), scriva qui

E poi faremo un tour virtuale in Italia con qualche sorpresa. Altrimenti che mossa del cavallo sarebbe?

 

Un sorriso,

Matteo