12/06/20
Governo Famiglie paese

Approvato il Family Act: la notizia sui giornali italiani

I quotidiani italiani danno ampio rilievo alla notizia dell'approvazione in Consiglio dei Ministri del Family Act, provvedimento fortemente voluto dalla Ministra per le Pari Opportunità e la Famiglia, Elena Bonetti.

"Il 'Family Act', pacchetto di misure a sostegno delle famiglie redatto dalla ministra alle Pari Opportunità Elena Bonetti, presentato ad ottobre alla Leopolda, è stato varato oggi dal Consiglio dei ministri", spiega oggi il quotidiano "la Repubblica", che prosegue "ra le misure principali, a sostegno della famiglia istituisce l'assegno universale per figli. Tra gli altri punti fondamentali il contributo per le rette di nidi e materne anche al 100%, il congedo per i neo papà che sale a dieci giorni, congedi usati anche per andare a parlare con i professori e un'indennità integrativa per le mamme in rientro da congedo. "Un sogno grande iniziato alla Leopolda. Il primo piano integrato per le politiche familiari nel nostro paese. L'Italia riparte dalle famiglie", ha detto dopo l'approvazione del disegno di legge la Ministra Bonetti".

"Via al 'Family Act'. Il Consiglio dei ministri ieri sera ha approvato il disegno di legge delega con le «Misure per il sostegno e la valorizzazione della famiglia», fortemente voluto dalla ministra della Famiglia Elena Bonetti (Italia Viva). «È un momento storico per il nostro Paese — dice la Ministra —, per la prima volta si investe in umanità, per cambiare in meglio la vita delle famiglie: da qui l'Italia può ripartire, è una scelta di speranza e di coraggio, una riforma che deve vedere il gioco di squadra di tutti»: così il "Corriere della Sera".

"Ci sarà un assegno per ciascun figlio a carico, saranno più chiare e «flessibili» le regole per i congedi parentali e per le giovani coppie sarà più facile affittare casa grazie ad agevolazioni fiscali ad hoc. Il 'Family Act' varato ieri dal governo promette tutto questo, sulla carta una rivoluzione del sistema di aiuti alle famiglie", sottolinea "la Stampa".

"Sono obiettivi di ampia portata quelli del Family Act, il disegno di legge delega approvato ieri dal Consiglio dei ministri, firmato dalla responsabile della Famiglia Elena Bonetti (Iv). Un provvedimento che, accanto al la misura cardine dell'assegno universale per tutti i figli minorenni, si propone di riformare i congedi parentali, di incentivare il lavoro femminile e di razionalizzare e potenziare i sussidi alle famiglie": così il quotidiano "Avvenire".



"Ieri il consiglio dei Ministri ha approvato il Ddl Family Act del ministro delle Pari Opportunità e della Famiglia, Elena Bonetti. Il pacchetto mira ad introdurre un assegno universale per ogni figlio fino all’età adulta proporzionato al reddito Isee, detrazioni di spese per attività educative, congedo parentale obbligatorio di almeno 10 giorni, agevolazioni per gli affitti alle giovani coppie e un sostegno economico per la frequenza ai corsi universitari. Per quanto riguarda il lavoro femminile, il Family Act prevede un’indennità integrativa per le madri lavoratrici quando rientrano al lavoro. L’indennità verrà erogata direttamente dall’Inps per una durata di almeno 12 mesi", spiega "il Sole 24 Ore".

"Dopo anni di attesa  - sottolinea "il Messaggero" - arriva il Family Act. A dare il via libera al disegno di legge è stato ieri sera il Consiglio dei Ministri. Il , il family act porta non poche novità: la riforma dei congedi parentali, con quello per i neo papà che crescerà fino ad almeno dieci giorni e soldi e agevolazioni fiscali alle famiglie per le spese dei figli come l'iscrizione in piscina o il biglietto per il cinema. Prevista anche una indennità alle mamme che rientrano a lavoro dopo il congedo, incentivi alle imprese che adottano orari flessibili, sconti e bonus per gli affitti universitari. A firmarlo è la ministra della Famiglia, la renziana Elena Bonetti, che con soddisfazione ne enuncia le finalità: «Sostenere la genitorialità e la funzione sociale ed educativa delle famiglie, contrastare la denatalità, valorizzare la crescita armoniosa delle bambine, dei bambini e dei giovani, nonché per favorire la conciliazione della vita familiare con il lavoro, in particolare quello femminile».

"Approvato nel corso della giornata il Family Act, un piano pensato per le famiglie dal ministro per le Pari Opportunità Elena Bonetti, passata lo scorso settembre al gruppo Italia Viva di Matteo Renzi, che ha caldamente appoggiato la sua proposta. Lo stesso Renzi, dopo il sì del Consiglio dei Ministri, ha manifestato grande entusiamo per il risultato raggiunto con un post pubblicato sui propri profili social: 'Molto bene. Soldi e diritti per figli e famiglie'", riporta "il Giornale".