12/10/19
Italia Viva parlamento

Vono: «Manca la democrazia. Malessere solo all'inizio»

Vono: «Manca la democrazia Malessere solo all'inizio»
Intervista a Gelsomina Vono, di Tommaso Montesano, Libero, 12 ottobre 2019

«La delusione per chi ci aveva creduto è venuta fuori». Gelsomina Vono, eletta con M5S e fresca di passaggio a Italia Viva, la formazione di Matteo Renzi, non è sorpresa dal caos che imperversa tra i grillini. Per lei più che i nomi, ad essere assente dalla kermesse di Napoli - «Italia 5Stelle» - sarà la «democrazia».

La senatrice è spietata: accusa M5S di risultati deficitari non solo sul fronte di un'attività di governo «poco efficace», ma pure su quello della «completa disorganizzazione sui territori», con un «totale disinteresse per una politica di squadra e di maggioranza».

Ora Davide Galantino è con Fratelli d'Italia, lei con Renzi: cosa vi teneva insieme nel M5S?
«Il fatto che il Movimento avesse al suo interno persone e ingegni diversi, che credevano di poter lavorare per un cambiamento effettivo del Paese, poteva e doveva essere una forza».

Invece cosa è accaduto?
«L'assenza completa di visione politica, con tutto ciò che questo comporta, ha creato divisioni e malesseri. E chi ha scelto di uscire fuori dalle logiche di eccessivo fanatismo, anche mediatico, ha deciso in base alle proprie inclinazioni di mantenere fede agli impegni presi con gli elettori. Tutti, non solo quelli di M5S, diminuiti...».

Che ne pensa dell'ennesimo caso sulle mancate restituzioni dei parlamentari?
«Restituzioni o pagamenti? Le restituzioni, secondo il vocabolario, sono riconsegne alla persona, o all'Ente, di quanto di sua proprietà».

Invece le indennità...
«Sono le retribuzioni corrisposte dallo Stato a deputati e senatori per lo svolgimento delle loro funzioni. È improprio parlare di restituzioni ed è opportuno che l'opinione pubblica non si faccia più incantare da slogan preconfezionati. La questione è più controversa di come appare. A partire dal conto sul quale, da ottobre 2018, si prescriveva il versamento di una somma determinata. Come forza di maggioranza, M5S avrebbe potuto ridurre le indennità per legge. Così non è stato...».

Sono in vista altre uscite da M5S con destinazione Italia Viva?
«C'è molto malessere. Mi piacerebbe che si rivolgessero a Italia Viva solo le intelligenze migliori».