06/03/20
territori Europa

Vito De Filippo nel comitato per l'attuazione di Schengen

Vito De Filippo nel comitato per l'attuazione di Schengen. 

«Sono stato indicato dal Presidente della Camera per conto del gruppo parlamentare di Italia Viva a far parte del Comitato Parlamentare di controllo sull'attuazione dell'accordo di Schengen, di vigilanza sull'attività di Europol, di controllo e vigilanza in materia di immigrazione. Si lavorerà su attività delicate e di grande attualità nel nostro Paese e in Europa». Così l'onorevole Vito De Filippo, capogruppo di Italia Viva, come riporta l'edizione lucana de "la Gazzetta del Mezzogiorno".

Il Comitato è composto da dieci deputati e dieci senatori, nominati dai Presidenti delle Camere, in modo da rispecchiare la proporzione dei gruppi parlamentari. L'organismo è stato istituito con la legge che ha ratificato l'Accordo di Schengen, relativo all'eliminazione graduale dei controlli alle frontiere comuni. La legge del 1998 con cui è stata ratificata ed eseguita la Convenzione Europol, istitutiva dell'Ufficio europeo di polizia, ha invece attribuito al Comitato funzioni di vigilanza sull'Unità nazionale Europol.

L'Ufficio europeo di polizia persegue il miglioramento della cooperazione di polizia tra gli Stati membri. Inoltre, le funzioni di vigilanza e controllo del Comitato si estendono alla concreta attuazione della normativa sull'immigrazione e l'asilo, nonché degli accordi internazionali in materia. Si prevede, inoltre, che il Governo presenti annualmente una relazione al Comitato e che lo stesso riferisca annualmente alle Camere sulla propria.

«Sono pronto - conclude De Filippo - a svolgere questa delicata funzione con serietà e rigore sapendo che molti di questi temi hanno avuto negli ultimi anni un'eco straordinaria nella politica nazionale, europea e planetaria».