05/09/20
territori regionali

Visita della Ministra Bonetti a Treviso: "Il Centro della Famiglia è un modello"

La notizia su "la Tribuna di Treviso" e altri quotidiani, 5 settembre 2020.

La ministra Elena Bonetti ha visitato l'altra sera il Centro della Famiglia di Treviso. Ai professionisti che vi lavorano e ad alcune famiglie impegnate a servizio della comunità locale Bonetti ha ricordato le linee progettuali del Family Act ,e gli obiettivi prioritari di welfare famiglia e natalità: «Con il Family Act e la riforma fiscale, la famiglia viene riconosciuta soggetto sociale, anche dal punto di vista contributivo, ha detto l'esponente renziana, titolare del dicastero alle Politiche della Famiglia».

«Da 45 anni questa bellissima realtà di Treviso forma, accompagna e cura le famiglie, con la consulenza, un attivatore di impegno sociale e civile», ha sottolineato la ministra, «Un consultorio con una varietà di professionisti, e un'impresa sociale che promuove il benessere delle relazioni, con la ricchezza del volontariato. La famiglia oggi più che mai è un coraggioso investimento sul futuro, che va sostenuto».

Il Family Act, per Bonetti, «riconosce per la prima volta nella storia del Paese, la famiglia come soggetto di contribuzione sociale. E la scelta di una direzione chiara per le politiche familiari, da troppo tempo attesa. E la scelta di una politica che ritorna ai suoi fondamenti, l'insostituibile bene relazionale che è la comunità».

Adriano Bordignon, direttore del Centro, parla di "incontro estremamente significativo, con piacere abbiamo visto apprezzamento e riconoscimento per le nostre progettualità e assicurazioni sull'applicazione dell'Assegno Unico per la Famiglia per il prossimo anno. La soddisfazione ci stimola a continuare l'impegno a favore della comunità trevigiana». L'assegno unico, per il 2021 prevede per ogni figlio tra O e 21 anni un contributo economico a sostegno del reddito familiare. «Il Family Act può cambiare il futuro del Paese», ha concluso Bordignon.