paese

Vicenza, Palazzo Thiene in vendita, Sbrollini: "Mibac intervenga"

L'intervento della parlamentare Iv pubblicato da "il Giornale di Vicenza" , 24 febbraio 2021. 

«Gli interessi su palazzo Thiene che i privati cominciano a manifestare fanno suonare un campanello di allarme. Questo gioiello gotico-palladiano del centro cittadino, sede storica della Banca popolare di Vicenza, è un patrimonio che vorremmo restasse a disposizione della città. Ritengo che il Comune o lo Stato debbano intervenire esercitando il diritto di prelazione». Daniela Sbrollini interviene dopo la notizia sulla proposta da acquisto da 4,1 milioni formulata per palazzo Thiene. La senatrice di Italia Viva ha depositato un'interrogazione al ministro della cultura Dario Franceschini per «sollecitare l'attenzione del ministero su questo palazzo Le notizie che trapelano ci fanno temere un'improvvisa accelerazione da parte di privati che intendono fare un buon investimento sul palazzo. Ha un valore storico, culturale, simbolico senza prezzo per Vicenza. Dobbiamo fare di tutto per tenerlo a disposizione dei vicentini».

E proprio per tentare di fare di tutto per far sì che Palazzo Thiene resti un bene a disposizione della città, la senatrice di Italia Viva si rivolge al suo ex collega di partito, il ministro dem Dario Franceschini, chiedendo se non ritenga che «possa essere esercitato da parte del Ministero dei Beni Culturali il diritto di prelazione per salvaguardare palazzo Thiene e restituirlo ai vicentini». La norma, infatti, prevede che «nel caso di alienazione a titolo oneroso di un bene eli interesse storico-culturale il ministero (o la Regione o il Comune) ha la facoltà di acquistare il bene in via di prelazione allo stesso prezzo stabilito nell'atto di alienazione; il tutto entro 60 giorni». Il tempo, dunque, potrebbe iniziare a scorrere già nelle prossime settimane.