06/01/21
lavoro paese

Vicenza, crisi Forall, Sbrollini: "È possibile l'uso del Fondo Decreto Rilancio"

L'intervento della parlamentare Iv pubblicato dal "Giornale di Vicenza" , 6 gennaio 2021. 

Per la salvaguardia del gruppo tessile vicentino Forall è possibile utilizzare il Fondo per la gestione della crisi d'impresa, istituito con il Decreto Rilancio per tutelare i lavoratori e i marchi storici italiani. La proposta, avanzata dalla sottosegretaria al Mise Alessandra Todde, è stata avanzata al tavolo ministeriale per la Forall, per la quale sono a rischio 400 addetti, impiegati nella produzione del marchio Pal Zileri.

A riferirlo la senatrice vicentina Daniela Sbrollini (Iv), presente all'incontro come uditrice.

"Sia chiaro - precisa in una nota Sbrollini - che l'utilizzo del fondo dev'essere collegato a un valido piano industriale, l'investimento da parte dello Stato può esserci solo in presenza di una reale prosecuzione e rilancio dell'attività. Lo strumento permetterebbe allo Stato, attraverso Invitalia, di entrare nel capitale dell'azienda in difficoltà per un periodo non superiore a 5 anni e con un tetto massimo di 10 milioni di euro. L'intervento nel capitale di rischio dovrà essere accompagnato da un apporto di investitori privati per almeno il 30%".

"Solidarietà e vicinanza ai lavoratori coinvolti in questa pesante crisi aziendale, e' nostra intenzione tenere accesi i riflettori sulla vertenza e non lasciarli soli", conclude Sbrollini.