25/06/21
Infrastrutture ferrovie

Via libera al raddoppio della Termoli-Lesina. Bellanova: "Data storica"

La notizia pubblicata dal "Corriere del Mezzogiorno" e altri quotidiani, 25 giugno 2021.

Si conclude con un ok l'iter del raddoppio Termoli-Lesina, ritenuto strategico per potenziare i collegamenti ferroviari lungo l'intera direttrice Adriatica, da nord a sud. La conferma arriva da Rfi. L'attesa è durata 40 anni. La conferenza di servizi si è chiusa con l'approvazione del progetto definitivo della tratta Termoli-Ripalta da parte del commissario di governo per il completamento del raddoppio della linea Pescara-Bari. Entro novembre, dopo aver recepito le prescrizioni della conferenza di servizi, è previsto l'avvio della procedura negoziale con la pubblicazione del bando di gara per il raddoppio di linea lungo i 25 chilometri che separano Termoli e Ripalta.

Il tratto ferroviario Ripalta-Lesina è stato assegnato lo scorso marzo a un raggruppamento temporaneo di imprese ed è in corso la progettazione esecutiva, propedeutica alla fase di avvio cantieri, prevista entro la fine dell'anno. L'investimento per l'intero progetto dei 33 chilometri della Termoli - Lesina è di 700 milioni di euro.

"L'opera consentirà di aumentare la capacità - fa sapere Rfi -, ossia il numero dei treni, di velocizzare e regolarizzare il traffico ferroviario sulla direttrice Lecce - Bologna".

"Ha ragione chi parla di data storica", ha detto la viceministra ai Trasporti, Teresa Bellanova. "Parliamo infatti di un'opera strategica per potenziare i collegamenti ferroviari lungo l'intera direttrice Adriatica, per il Mezzogiorno e la connessione Nord-Sud".

"Con l'approvazione da parte del Commissario straordinario di Governo del progetto definitivo del raddoppio sulla tratta Termoli-Ripalta, che segna la conclusione dell'iter autorizzativo sull'ultima sezione della linea adriatica ancora oggi a binario unico, può adesso entrare finalmente nel vivo la realizzazione dell'opera con l'avvio degli step propedeutici all'indizione della gara d`appalto", ha proseguito Teresa Bellanova.

"La chiusura della Conferenza di servizi - ha spiegato Bellanova - che licenzia il progetto della tratta più lunga della Termoli-Lesina segna un traguardo importantissimo. Si di un'opera strategica per la mobilità sostenibile e l'accessibilità dei cittadini e delle imprese".

"Dopo avere recepito le prescrizioni della Conferenza, entro novembre - ha aggiunto - sarà avviata la procedura negoziale con la pubblicazione del bando di gara per la realizzazione del raddoppio dei 25 chilometri di linea che separano Termoli e Ripalta. L'investimento complessivo è di 700 milioni di euro, e l'opera, come sottolinea Rfi che ringrazio per la qualità dell'impegno, consentirà di aumentare il numero dei treni, velocizzando e regolarizzando il traffico ferroviario da Lecce a Bologna. Un sentito grazie anche al Commissario straordinario Roberto Pagone per l'importante risultato", ha concluso Bellanova.