12/08/20
territori regionali

Veneto, caso Bonus Inps, Sbrollini: "Quanto è accaduto rende chiaro che serve un'alternativa"

L'intervento della candidata Iv alla guida della Regione Veneto su "l'Arena" e "Corriere del Veneto", 12 agosto 2020.

Il caso bonus infiamma la campagna elettorale. «La notizia è ancora più grave del previsto», commenta Daniela Sbrollini, candidata per Italia Viva, Psi, Pri e Civica per il Veneto, «visto tra questi c'è pure il vice di Zaia, nonché assessore al bilancio della stessa Regione Veneto e tributarista di professione. Quanto è accaduto», prosegue la senatrice, «rende chiaro quello che diciamo da mesi, ovvero che serve una alternativa a 25 anni di danni fatti al Veneto da persone come queste che la Lega ha fatto crescere e ha portato in palmo di mano».

«Non è tutto oro quello che luccica - ha spiegato Sbrollini - tanto quanto la falsa beneficenza dietro la quale si stanno trincerando i leghisti colti con le mani nel sacco. Forcolin si è difeso dicendo che il bonus non sarebbe di fatto arrivato, ma è il problema è che è stato chiesto! Dalla stessa persona che da una parte toglieva risorse al sociale e dall'altra al paese Italia, con un bonus indirizzato a lavoratori autonorni in grandi difficoltà economiche. L'altro furbetto, Barbisan, dice di averli versati in beneficenza appena ricevuti per colpa del commercialista. Ma la beneficenza si fa con soldi propri, non con quelli pubblici».