territori Infrastrutture

Val Fontanabuona, Paita: "Autostrade realizzi il tunnel"

La notizia su "la Repubblica - Genova", 26 agosto 2021.

Il futuro dentro a un tunnel. La Fontanabuona attende ormai da un tempo infinito la realizzazione della sola infrastruttura in grado di rilanciare il suo territorio già provato dalla crisi. La concorrenza globale su due segmenti di business che hanno rappresentato a lungo i punti di forza del territorio, l'ardesia e il legno, ha messo a dura prova le imprese e il territorio. Ora si guarda anche ad altri fronti per recuperare il terreno perduto, a cominciare dal turismo che sta progressivamente scoprendo, soprattutto per quanto riguarda la clientela straniera, una vallata di suggestione e bellezza, alle spalle del mare della Riviera di levante, contraddistinto da spazi verdi e un'offerta di servizi che si va ampliando, dal food all'accoglienza.

Fondamentale, per tutto questo, sarebbe disporre di un'infrastruttura in grado di rendere più agevoli i collegamenti. Il 30 agosto la presidente della Commissione Trasporti della Camera Lella Paita, Iv, avrebbe dovuto incontrare i sindaci della Fontanabuona per mettere a punto una strategia comune in grado di spingere il tunnel verso la sua realizzazione. Ma l'improvvisa scomparsa del sindaco di Chiavari Marco Di Capua ha comprensibilmente suggerito di posticipare l'evento a una prossima data. Intatta resta ovviamente l'urgenza di affrontare questo tema.

"Dalla realizzazione del tunnel di Fontanabuona dipende il diritto di una valle a vivere, produrre e crescere. Per questo mi batterò per raggiungere il risultato di inserire il tunnel nel Programma economico e finanziario della nuova Aspi a maggioranza pubblica", dichiara Paita. "Il tunnel della Fontanabuona è infrastruttura fondamentale. Offrirebbe uno sfogo commerciale a un`area industriale storica ma imprigionata in una valle che corre parallela al mare. Da assessore alle Infrastrutture ho fatto predisporre il progetto definitivo. La Regione Liguria ha sostenuto parte del costo ma con il cambio di giunta si è fermato tutto. Ora è giusto lavorare perché siano realizzate delle opere a spese di Aspi", aggiunge Paita.

In passato, il costo del tunnel era stato stimato in circa 300 milioni di euro. "Ci sono 1,6 miliardi, cifra che a mio modo di vedere può crescere, alla base del Programma che sarà predisposto a breve - chiude Paita - e, ne sono certa, conterrà un piano di interventi per far uscire il territorio genovese dall'isolamento e sarà previsto anche il tunnel della Fontanabuona".