03/07/21
territorio enti locali

Trieste, Scalfarotto: "Pieno impegno del Governo per il passaggio di proprietà del Narodni dom alla comunità slovena"

La notizia pubblicata da "il Piccolo", 3 luglio 2021.  

Il sottosegretario all'Interno ed esponente di Italia Viva, Ivan Scalfarotto, ieri ha ribadito l'impegno dell'esecutivo Draghi per chiudere «prima possibile» la partita che riguarda il passaggio formale di proprietà del Narodni dom all'omonima fondazione, di cui fanno parte le due organizzazioni apicali della comunità slovena, la locale Prefettura e il Consolato generale di Slovenia a Trieste.

È quanto emerso dalla conferenza stampa a margine del "Tavolo istituzionale permanente sulle questioni attinenti la minoranza linguistica slovena in Italia", riunitosi ieri nel Palazzo del Governo di piazza Unità: vi hanno partecipato anche il prefetto di Trieste, Valerio Valenti, e il prefetto Rosanna Rabuano, direttore generale per Diritti civili, cittadinanza e minoranze linguistiche.

All'ordine del giorno l'utilizzo digitale della lingua slovena nelle scuole e i segni diacritici su documenti come passaporto o carta d`identità elettronica. Ha riferito Scalfarotto: «I sistemi informativi non sempre accettano» quei segni sulle lettere che ne determinano la giusta pronuncia. «Di conseguenza alcuni documenti non riportano correttamente i nomi dei cittadini – ha proseguito il sottosegretario –. Sembra un mero problema burocratico ma ha impatti sostanziali sulle vite delle persone. Su questi temi è previsto un appuntamento con l'Agenzia per l`Italia digitale, mentre con il poligrafico di Stato il problema della carta d'identità è in via di risoluzione».

Quanto al Narodni dom, da parte del Governo c`è il «massimo impegno per chiudere prima possibile la vicenda, complessa dal punto di vista tecnico e contabile. In questo momento è in capo a ministero delle Finanze e Ragioneria di Stato: stanno definendo le valutazioni sulla questione immobiliare nell'interesse di tutte le parti coinvolte, compresa l'Università di Trieste. Nei prossimi giorni inoltre la ministra dell'Università, Maria Cristina Messa, sarà a Trieste e potrà incontrare il rettore dell'ateneo giuliano».

In mattinata Scalfarotto ha incontrato anche le forze dell'ordine, accompagnato da Valenti, e in seguito il sindaco Roberto Dipiazza e l'assessore Pierpaolo Roberti, avente tra le sue deleghe quella alle lingue minoritarie. Nel pomeriggio ha visitato la Risiera Di San Sabba, per poi partire verso il festival di Topolò, nelle valli del Natisone.