10/12/19
Italia Viva territori

Treviso, Italia Viva in pista anche nella Marca

Ieri il battesimo a Treviso con gli onorevoli Rosato e Moretto Molti Dem hanno fatto il salto. In platea anche gli ex sindaci Manildo e Arena

Italia Viva sbarca a Treviso: ieri sera, il nostro progetto politico ha debuttato, nel corso di una serata svoltasi presso il Centro Congressi dell'Hotel Maggior Consiglio, con il titolo "Le nostre sfide per il futuro". Un centinaio i presenti in sala. 

Come riporta il quotidiano locale "la Tribuna di Treviso", l'evento conferma la già forte presenza, organizzata e capillare, sul territorio trevigiano, preannunciata nei mesi scorsi dall'adesione di alcuni volti storici del Partito Democratico di Treviso al nuovo partito.

Tra i nomi più in vista passati a Italia Viva  - spiega il quotidiano - si contano quelli di Giulio Morossi, Alessandro Gheno (già segretario del circolo Treviso Nord) e Gilda Eboli.

Sono già dieci, come riporta "la Tribuna", frattanto i comitati, che partono da una base di minimo cinque iscritti, e che si sono insediati o in via di creazione. I comitati attivi sono già ben tre nel capoluogo, mentre i restanti sono rispettivamente a Ponte di Piave, Castelfranco, Mogliano, Motta di Livenza, Preganziol, Vazzola e Conegliano. «A questi comitati ne seguiranno presto altri», ha spiegato Gheno al quotidiano.

Una solida base di partenza sancita anche dalla presenza, ieri in sala, del vicepresidente della Camera dei Deputati e coordinatore nazionale di Italia Viva Ettore Rosato e della parlamentare originaria di Portogruaro Sara Moretto, protagonisti di un lungo question time con i presenti il cui punto di partenza è stato il piano "Italia Shock" da 120 miliardi presentato in questi giorni da Matteo Renzi.

«Si tratta della seconda serata di questo genere, dopo un incontro inaugurale tenutosi lo scorso ottobre», ha affermato Giovanni Speranza, a capo del comitato "Italia Viva Europa" di Treviso, ai microfoni del quotidiano. «Abbiamo già in programma un terzo appuntamento per gennaio, nel quale affronteremo ancora più nello specifico le proposte e il programma attualmente in discussione a livello nazionale», ha preannunciato Speranza. 

In linea con quanto stabilito dalla direzione di Italia Viva, anche le sezioni trevigiane non prevedono di partecipare ad eventuali consultazioni locali nel prossimo futuro. «Una scelta che potrebbe però cambiare in base a ciò che verrà deciso nel corso dei prossimi convegni nazionali. Oggi cogliamo l'occasione per tirare le somme, conoscerci, e fare rete intorno a questo progetto», spiega Speranza.

In sala non sono mancati i volti noti: dall`ex sindaco Giovanni Manildo a Oscar Trentin, ex membro del Pds e in seguito della Lega a Castelfranco, che ha confermato la sua adesione a Italia Viva. «Proprio attraverso la Leopolda, Renzi ha avviato un ragionamento interessante, vedremo che sviluppi potrà avere. Le basi sembrano essere quelle giuste», ha spiegato Trentin ai microfoni de "il Gazzettino". Presenti anche Adriana Vigneri, già deputato nei governi Prodi e D'Alema nelle fila dei Ds, e l'ex sindaca di Mogliano, Carola Arena. In sala anche Sossio Vitale e Jacopo Lodde, come riporta "il Gazzettino". 

Ha concluso i lavori l'onorevole Moretto, che ha commentato soddisfatta: «È proprio così, con serate come questa, che si parte con il piede giusto». Italia Viva entra dunque nel panorama politico della Marca, e le premesse non possono che dirsi positive.

Chi lo desidera, può rivedere il dibattito nella sua interezza a questo indirizzo, sulla pagina Facebook di Italia Viva Treviso.