11/02/20
territori

Trento, inaugurata la sede cittadina di Italia Viva

All'appuntamento era presente la senatrice Conzatti.

Venerdì 7 febbraio 2020, a Trento, è stata inaugurata la sede cittadina del nostro partito, in centro storico, all'angolo fra vicolo del Vò e via Torre Verde.

«Si è trattato di una giornata importante per la politica trentina. Abbiamo creato un gruppo che si estende di giorno in giorno, persone che si incontrano per confrontarsi sui progetti per il futuro e questo significa che la politica è finalmente tornata ad essere il punto da cui ripartire per un buon governo e per l’amministrazione della cosa pubblica. L’inaugurazione della prima sede provinciale di Italia Viva a Trento, su cui lavoriamo da mesi, mi riempie di ottimismo», ha dichiarato, a margine dell'appuntamento, la senatrice Donatella Conzatti.

«È bello vedere persone che ancora credono che ai problemi possa corrispondere una soluzione e non l’occasione per fare polemica, e che sia giunto il momento di costruire assieme un nuovo baricentro politico. Si tratta di amministratori locali che da sempre si spendono per il territorio, di professionisti, studenti e nonni che sapranno dare un ottimo contributo alla creazione di un progetto di buona amministrazione locale e nazionale. Bisogna ripartire proprio da qui, dal dialogo con le persone e con i territori. Italia Viva aprirà oltre 100 sedi in tutta Italia per essere presente sul territorio, non basta impegnarsi nel Parlamento europeo e nazionale e nelle Regioni, bisogna essere vicini alle persone e lavorare con e per loro», ha spiegato la senatrice Conzatti.

«Abbiamo assistito ad un grande fermento a Trento, durante l'appuntamento inaugurale: mentre calava il tramonto sulla vallata, in città le luci si sono accese insieme alla luce della prima sede nazionale di Italia Viva», hanno commentato, in una nota congiunta, i coordinatori cittadini Paola Martinelli e Nicola Azzariti e coordinatori provinciali Cristina Palumbo e Roberto Sani.

«Un luogo liberale, riformista, europeista, in cui prenderà il via il nuovo progetto “Italia Shock” nato e voluto per infondere energia e linfa vitale alla nostra comunità. Ripartiamo dal territorio per costruire un buon governo baricentrico differente dalla sinistra e alternativo alla Lega, che sappia mettere al centro la persona e i suoi bisogni, nasce da qui l'accordo con il candidato sindaco Ianeselli, l'obiettivo è portare nuove idee in dialogo con tutte le componenti dell'intesa. Guidati dall’entusiasmo e dalla voglia di essere protagonisti, puntiamo ad una progettualità che coinvolga tutte le componenti attive della nostra splendida comunità, professionisti, associazioni, commercianti e universitari. Il nostro partito sarà collante tra amministratori e società civile, raccogliendo tutte le proposte, suggerimenti ed iniziative indirizzate al miglioramento della vita della nostra Trento», conclude la nota dei coordinatori.