27/05/20
territori Infrastrutture

Trasporti, Vono: "Bene i nuovi collegamenti per il Sud"

L'intervento pubblicato da "il Quotidiano del Sud" del 27 maggio 2020.

«I grandi investimenti della nostra compagnia di bandiera per il settore ferroviario, il gruppo Ferrovie dello Stato Italiane, che ingloba Rfi, la società responsabile della gestione complessiva della rete ferroviaria nazionale, sembra comincino a produrre frutti anche al Sud. Dal 3 giugno per la prima volta un FrecciaRossa di Trenitalia collegherà, senza cambi intermedi, Torino con Reggio Calabria e dal 14 giugno partirà il primo treno di Italo, operatore privato Ntv, da Roma a Reggio Calabria, seppure in via sperimentale. Sono favorevole ad mia giusta concorrenza di mercato in grado di determinare un notevole ampliamento delle soluzioni tariffarie e una sensibile riduzione dei costi medi e mi auguro che questo sia l'inizio degli investimenti al Sud e soprattutto per il Sud».

A sottolinearlo è la senatrice di Italia Viva Silvia Vono, capogruppo in commissione trasporti al senato della Repubblica.

«L'alta velocità ferroviaria rappresenta l'unico grande progetto di modernizzazione del paese ma finora le politiche del trasporto ferroviario hanno accresciuto la capacità solo laddove la domanda era, già più intensa. Ora è necessario un cambio di passo considerato il significativo impatto che la mobilità delle persone ha sulle possibilità di sviluppo del territorio e la politica deve essere attenta e vigile nel gestire i cambiamenti e creare le migliori condizioni affinché gli imprenditori investano per un concreto risultato che dia spazio ad un'economia reale di espansione. L'impegno politico accompagnato da un'idea di territorio serve a creare radici produttive e, infatti, già nel dicembre 2018 erano arrivate, direttamente sui tavoli del Mit le proposte di sperimentazione dell'alta velocità in Calabria, pervenute da associazioni e ordini professionali che da tempo si occupano del settore e che mi sento di ringraziare per la loro attenzione», ha concluso la senatrice Vono.