30/10/20
Formazione paese

Toccafondi: "La scuola doveva essere l'ultima cosa a chiudere"

L'intervento pubblicato dal "Corriere Fiorentino", 30 ottobre 2020.

La ministra dell'Istruzione Lucia Azzolina ha telefonato alla preside del Buontalentí Maria Francesca Cenai. Una telefonata arrivata all'indomani dell'articolo del "Corriere Fiorentino" che aveva raccontato i mitici banchi-con-le-rotelle arrivati dal ministero al Buontalenti, nuovissimi e vuoti.

«Sono rimasta piacevolmente sorpresa dalla telefonata della ministra - racconta la preside Cellai - Da ex professoressa e preside, ha voluto condividere con me il senso di vuoto che si respira nelle scuole italiane come nella nostra. lo, oltre a ringraziarla della chiamata che mi ha fatto sentire meno sola, le ho espresso forti preoccupazioni per i tanti alunni disabili costretti a seguire la didattica a distanza, preoccupazioni che la ministra ha condiviso».

A segnalare il caso del Buontalenti al ministro è stato il deputato fiorentino di Italia Viva Gabriele Toccafondi, che ha anche voluto telefonare personalmente alla preside per esprimerle la sua solidarietà e per precisarle che, secondo lui, «la scuola doveva essere l'ultima cosa a chiudere, perché obbligando i ragazzi a stare a casa si fa un danno innanzitutto a loro ma anche al Paese. E anche se i sondaggi dicono cose diverse non mi importa, a me importa dei ragazzi e del loro futuro. Chiudere le scuole è solo una sconfitta. Per tutti».