Scuola territori

Toccafondi: "In Toscana 70 mila ragazzi attendono lo ius scholae"

L'intervento pubblicato dal "Corriere Fiorentino", 6 luglio 2022.

«Ci sono 70 mila ragazzi in Toscana che frequentano le nostre scuole, parlano correttamente italiano, conoscono la storia del nostro Paese, sono integrati e spesso hanno l'accento del luogo. Questo perché il 65% di loro è nato in Italia. Possiamo migliorare la legge, ma non affossiamola. Dire "no", sbraitare, urlare o parlare di caro bollette, non ha senso». Cosi Gabriele Toccafondi, deputato fiorentino di Italia Viva, entra nel dibattito sullo lus Scholae, la proposta di una nuova legge che poggia, spiega Toccafondi, «su un articolo cardine che consente di acquisire la cittadinanza per il minore che sia nato in Italia o arrivato entro il dodicesimo anno di età e che abbia risieduto da noi in continuità, legalmente e senza interruzione. È necessario inoltre che abbia frequentato e concluso il ciclo di studi».

«Realismo — ha aggiunto — significa occuparsi dell'inflazione, della pandemia, della guerra, ma anche di un percorso di cittadinanza che tenga conto di bambini e ragazzi che frequentano le nostre scuole e chiedono di diventare, dopo un percorso serio, cittadini italiani».