09/11/19
Italia Viva territori

Successo per la presentazione di Italia Viva a Cagliari

Sala gremita per l'appuntamento con la Ministra Teresa Bellanova

Come riportano le numerose testate locali, quella di ieri è stata una giornata di impegni istituzionali interamente trascorsa in Sardegna per la Ministra per le Politiche Agricole Teresa Bellanova, conclusasi con un partecipato evento cagliaritano, entro gli spazi - gremiti per l'occasione - del T Hotel.

La Ministra, durante la visita nell'isola, ha avuto un primo faccia a faccia con i pastori ad Ottana, durante la mattinata, quindi ha fatto tappa a Fenosu, per un incontro con un gruppo di imprenditori e poi a Oristano, nella sede della Legacoop. Nel primo pomeriggio si è spostata a Cabras per una riunione con i pescatori del Consorzio Pontis, per poi proseguire verso Cagliari, dove ha dialogato con i responsabili di Coldiretti e Agrinsieme. A chiusura della giornata, l'appuntamento di presentazione del nostro progetto politico, coordinato dal parlamentare Giuseppe Luigi Cucca, cui ha partecipato anche il consigliere regionale Francesco Stara, che di recente ha aderito a Italia Viva. Un incontro che, come ha spiegato Cucca a "l'Unione Sarda", ha generato grande interesse verso il nostro progetto politico.

La Ministra, dunque, ha avuto modo di interessarsi non solo alla vertenza latte, ma anche all'emergenza cormorani negli stagni dell'Oristanese, che sta creando problemi alla pesca.

Rispetto alla vertenza latte, la Ministra ha voluto mettere a nudo le irrealistiche promesse di Matteo Salvini ai produttori di latte. "Se mi chiedete di promettervi il latte a un euro al litro, io dico non lo posso fare: la politica non deve fare promesse che non può mantenere" - ha spiegato nella sede di Legacoop di Ottana - "dobbiamo assumere impegni solo per quello che possiamo fare. Dalla crisi del settore si esce con i contratti di filiera e con l'aggregazione".



Bellanova ha, inoltre, annunciato il prossimo tavolo di lavoro sul tema. "Il 28 novembre è stato convocato a Roma il tavolo nazionale sul latte ovino. Contratti di filiera, tracciabilità, programmazione produttiva: questo il raggio d'azione che voglio ribadire anche oggi - ha spiegato la Ministra agli allevatori - la mia presenza qui, ad appena una settimana dall'incontro in Regione a Cagliari con l'intera filiera, è la testimonianza dell'attenzione nazionale sulla filiera del latte ovino. Sono di nuovo qui per ascoltare le vostre posizioni, per dare conto del lavoro che il Ministero sta facendo per il settore. Non faccio promesse, stiamo lavorando".

"Io sono venuta a Cabras per ascoltare le problematiche che vivete ogni giorno. E non per fare false promesse. Non è il mio metodo di lavoro. Per questo chiedo ai rappresentanti degli operatori di formalizzare in un documento e in maniera rapida le vostre richieste, poi io, sempre in maniera rapida metterò al lavoro le direzioni del mio Ministero dove lavorano persone con grandi competenze", ha spiegato, poi, la Ministra, durante l'incontro con i pescatori che lavorano nello stagno di Cabras, dopo aver fatto tappa prima al caseificio Cao a Fenosu e poi nella sede della Legacoop di Oristano. Bellanova ha anticipato ai pescatori una sua prossima visita, per fare il punto sull'emergenza, a distanza di alcune settimane.

Arrivata a Cagliari, Teresa Bellanova ha incontrato i sostenitori del nostro progetto politico, intervenendo all'evento, aperto da Giuseppe Cucca e Francesco Stara. Dopo un focus dedicato alla manovra, in cui la Ministra ha voluto ribadire ai produttori sardi il grande impegno nei riguardi della filiera del made in Italy e la volontà di sostenere gli investimenti, Bellanova ha voluto confermare la posizione del nostro partito, relativamente al sostegno alla maggioranza. "Il governo deve stare in campo e fare proposte utili: Italia Viva intende far durare la legislatura fino al momento dell'elezione di un nuovo presidente della Repubblica non sovranista; chi vuole andare al voto se ne deve assumere la responsabilità", ha spiegato ai presenti la nostra coordinatrice nazionale, che si è detta, inoltre, assai soddisfatta dei primi passi di Italia Viva in Sardegna