parlamento

Sostegni 3, Conzatti: "Ci aspettiamo valutazioni e modifiche"

L'intervento pubblicato da "Italia Oggi", 24 febbraio 2022.

Non più di 300 emendamenti segnalati al decreto Sostegni 3 oltre i cosiddetti sub emendamenti al nuovo decreto antifrodi, in attesa di pubblicazione in Gazzetta Ufficiale e che nasce ormai con il destino segnato di molti interventi normativi degli ultimi due anni: travaso come emendamento nel decreto Sostegni 3. È questa la road map dei lavori che si va delineando dopo gli incontri tra governo e relatori al decreto Sostegni 3.

«Stiamo aspettando che il decreto correttivo vada in Gazzetta Ufficiale», conferma a ItaliaOggi la relatrice al provvedimento Donatella Conzatti, «ci aspettiamo, per quanto riguarda il decreto Sostegni 3 valutazioni e modifiche su due articoli in particolare l'articolo 16, Interventi sull'elettricità prodotta da impianti a fonti rinnovabili n particolare sui sovraredditi e l'articolo 28 quello che ha introdotto la stretta sulla cessione dei crediti per i bonus in edilizia».

Le modifiche soprattutto per quello che riguarda gli aspetti legati alle cessioni dei crediti sembra inizino a convergere sul sul termine del 30 giugno e alla percentuale del 30% per i lavori. Si ragiona nei diversi gruppi se far abbassare la soglia del 30% o spostare il termine. La considerazione è che con il blocco del dl 4/22 i lavori in alcuni cantieri hanno accumulato un ritardo tale che rischiano di non rispettare il calendario per il rispetto del completamento di almeno il 30%. C'è poi il problema più attinente alla circolazione del credito per quanto riguarda le banche di credito cooperativo. Le banche piccole di territorio non hanno una capienza fiscale tale da gestire la catena corta della cessione dei crediti. Sul punto si sta ragionando se prevedere per queste realtà una cessione finale ai fini di compensazione fiscale.