territori turismo

Sesto Fiorentino, Toccafondi: "Intorno al museo Ginori cresce solo l'erba. Altro che turisti"

L'intervento pubblicato da "la Nazione"", 16 novembre 2021. 

«L'unica cosa che cresce del Museo Ginori è l'erba intorno all'edificio, una giungla». È un attacco all'immobilismo dei diversi attori in campo quello dell'onorevole Gabriele Toccafondi capogruppo di Italia Viva a Sesto: «Quattro anni dopo l'acquisto da parte del ministero per i Beni e attività culturali culturali di edificio e collezione, tre anni dopo l'atto costitutivo, un anno dopo la nomina del consiglio di amministrazione, del presidente, dei revisori dei conti, del direttore, con l'arrivo previsto ora di tre dipendenti, tutto è fermo. Il Mibac e i suoi uffici territoriali si muovano. Fra l'altro da un anno sono a disposizione locali e risorse: 400mila euro: 100mila finanziati sia dal Ministero che dal Comune di Sesto e altri 200mila dalla Regione».

Toccafondi punta poi il dito sul fatto che l'annunciata mostra temporanea con alcuni capolavori del museo per cui era stata richiesta la disponibilità di spazi nella Villa Ginori, sede della biblioteca Ragionieri, ancora non è stata realizzata: «Mi aspetto per gennaio - dice - la mostra con biglietto di ingresso e pubblicità per richiamare turisti».

Le critiche non risparmiano l'amministrazione comunale: «Per quanto mi riguarda - conclude Toccafondi - ho appena ricevuto risposta da parte del Ministero all'ennesima interrogazione che ho presentato sul Museo Ginori ma questa è l'unica cosa che posso fare ed è paradossale che sia fatta da una forza che è opposizione a Sesto. Il sindaco, la giunta e i consiglieri di maggioranza invece che fanno? Aspettano che le cose vadano avanti da sole? Qualcuno ancora crede che ad aprile 2022 i lavori saranno conclusi? Forse il primo aprile...».