14/02/20
Italia Viva Scuola

Scuola, Toccafondi: "Gravi rischi da rottura governo-sindacati"

L'intervento del parlamentare di Italia Viva.

"La rottura che si è consumata tra ministero dell'Istruzione e sindacati ci preoccupa molto". Lo dichiara Gabriele Toccafondi, capogruppo di Italia Viva in Commissione Cultura alla Camera.

"Rischia - continua Toccafondi - di vanificare gli sforzi del Parlamento per consentire di contemperare le diverse esigenze dei soggetti coinvolti: il diritto a un contratto a tempo indeterminato per i precari che supereranno le prove, quello della scuola a un regolare avvio del prossimo anno scolastico, quelli degli studenti e delle loro famiglie ad avere docenti selezionati adeguatamente, i diritti delle scuole paritarie ad avere docenti abilitati".

"La maggioranza ha ben lavorato in Parlamento per trasformare la sanatoria che avrebbe voluto il leghista Bussetti in un concorso, e lo ha fatto in stretta collaborazione con l'allora sottosegretario Azzolina, che oggi si trova a dover gestire quel provvedimento", aggiunge Toccafondi.

"Adesso, il campo da gioco è un altro e spetta all'amministrazione e ai sindacati ritrovare le ragioni di un dialogo e di un confronto, superando le incomprensioni di questi giorni. Non è il momento delle bandierine e delle opposte tifoserie, ma quello del senso di responsabilità, anche dei colleghi parlamentari di maggioranza e opposizione, evitando inutili strumentalizzazioni", spiega Toccafondi.

"Come parlamentari, lavoriamo piuttosto per stemperare il clima e non esacerbarlo, spingendo verso un avvio rapido e il piu' possibile condiviso di tutte le procedure concorsuali previste dal decreto scuola, incluse quelle per gli insegnanti di religione per dirigente tecnico", conclude il parlamentare di Italia Viva.