cultura

Sbrollini: "La Capitale della Cultura non deve avere casacche"

L'intervento pubblicato da "il Giornale di Vicenza", 30 marzo 2021.

«L'iniziativa annunciata dal sindaco va nella giusta direzione. Inutile ora fare distinguo. Era stata sollecitata già da tempo, proposta dal centrosinistra su iniziativa del consigliere Otello dalla Rosa. E arrivata ora: lavoriamo comunque per farla andare a buon fine». Così in una nota la senatrice Daniela Sbrollini, capogruppo in settima commissione cultura al senato, commenta l'ipotesi di candidatura di Vicenza a Capitale della cultura 2024. Una presa di posizione, la sua, che non risparmia una stoccata ai suoi ex compagni di partito del Pd.

«Sosteniamo l'intenzione da parte del sindaco Rucco di candidare Vicenza a Capitale della cultura nel 2024. La città se lo meriterebbe. È un po' tradiva, è vero. Noi vorremmo che fosse una candidatura convinta. Personalmente credo che Vicenza abbia tutto per candidarsi e per essere scelta. Nel mio ruolo di capogruppo in commissione cultura al Senato farò volentieri la mia parte. Sono a disposizione. E mi auguro che tutti i vicentini che hanno qualche opportunità per essere utili sostengano questa richiesta. In questi casi la casacca politica non c'entra. Si deve lavorare insieme per un obiettivo comune. La nostra bella città», ha concluso Sbrollini.