salute paese

Sanità, Sbrollini: "La Regione Veneto presti maggiore attenzione al territorio bellunese"

L'intervento della parlamentare sul "Corriere delle Alpi", 24 febbraio 2021.

 

 

Zero euro per la sanità bellunese. A protestare contro la giunta Zaia sono anche gli esponenti di Italia Viva. Nel mirino l'esclusione della provincia di Belluno dalla spartizione dei finanziamenti per il miglioramento delle strutture sanitarie venete: «Sono pari a zero le risorse destinate agli ospedali bellunesi. La sanità bellunese è in stallo da anni. Il disinteresse della sanità veneta per il nostro territorio è totale. Negli ospedali periferici si vanno perdendo servizi e le strutture diventano ogni anno che passa più obsolete».

La senatrice Daniela Sbrollini, assieme ai rappresentanti di Italia Viva Gaetano Rizzo ed Ernesto Reolon, prendono posizione. «Siamo preoccupati, chiediamo maggiore attenzioni per il territorio bellunese. La conformazione del territorio esalta le distanze per accedere a servizi salvavita essenziali. La crisi pandemica ha dimostrato che la sanità bellunese ha bisogno di un salto di qualità. Invece la scelta di non prevedere nella deliberazione della giunta regionale neppure un euro per l'ammodernamento delle strutture socio-sanitarie degli ospedali bellunesi sottolinea il disinteresse da parte della Regione per questo territorio».