06/04/21

Progetto Sanità 2030

 

Bisogna investire di più e meglio sulla nostra sanità.
Scriviamo insieme il progetto Sanità2030.    

A 43 anni dalla grande conquista del Servizio Sanitario Nazionale - con la legge 833 del 1978 dell’allora Ministra Tina Anselmi - dopo la Riforma del titolo V del 2001 e a seguito della terribile pandemia da COVID 19, si rende  necessario un rilancio del Sistema Sanitario Nazionale, attraverso un "Piano Sanità 2030”, individuando le risorse economiche e umane per la sua attuazione. 

Per affrontare al meglio le prossime emergenze sanitarie serve una visione. Un orizzonte. Un piano.
Il Parlamento DEVE discutere di questo.
E la politica deve innanzitutto ascoltare: i bisogni, le idee, i progetti.
Per poi decidere come investire, meglio e di più, sulla Sanità di questo decennio.
Un decennio in cui le grandi scoperte scientifiche e l’innovazione tecnologica rivoluzioneranno le possibilità di cura, consentendoci traguardi impensabili fino a poco tempo fa.

L’Italia deve farsi trovare pronta a cogliere tali conquiste per tutti i cittadini e le cittadine.  
Partendo da queste premesse, durante tutto il mese di aprile, Italia Viva intraprenderà un grande percorso di ascolto di tutte le realtà legate al mondo della salute del nostro Paese ed elaborerà un “Piano Sanità 2030” da portare al centro del dibattito e del confronto democratico in Parlamento,
che abbia il respiro e l’orizzonte che l’Italia merita.
 
A guidare questo percorso ci saranno Annamaria Parente, Presidente della Commissione Sanità al Senato,
e Lisa Noja, membro della Commissione Affari Sociali della Camera, che è stata in prima linea nell’emergenza Covid e nella campagna vaccinale.  

Vogliamo discutere con voi
di medicina territoriale, di assistenza  domiciliare, di sanità digitale, di prevenzione primaria e prevenzione secondaria, di come siamo preparati per il controllo e la previsione di ulteriori pandemie, della necessità di un sistema operativo emergenziale, del controllo del sistema terapeutico-farmacologico, di sostegno alla ricerca e alle cure innovative soprattutto per malattie rare, della filiera industriale  della Sanità, della rivalutazione del profilo clinico e professionale del medico di base, di ospedali, del personale sociosanitario, delle guardie mediche, del 118, delle ambulanze, di miglioramento nella formazione sanitaria, di aggiornamento livelli essenziali e rimodulazione liste d’attesa, dei piani di contrasto alle dipendenze e progetti per la salute mentale, del ruolo dello Stato e delle Regioni, di semplificazioni amministrative e burocratiche, di maternità e natalità, di sorveglianza e monitoraggio sanitario dell’Immigrazione, di condivisione e comunicazione costante fra Dicasteri e Commissioni parlamentari, di medicina predittiva, del contributo delle professioni infermieristiche, ostetriche e tecniche della riabilitazione, della prevenzione su proposte e modelli innovativi di risposta alla cronicità e di tutto ciò che vorrete proporci.  



Se hai suggerimenti da proporre, iniziative da organizzare o incontri da definire, inviaci un'email all'indirizzo:

 [email protected]

Puoi consultare qui la pagina con gli eventi della Primavera delle Idee collegati al Progetto Sanità 2030


Non scordare di iscriverti al Progetto "Sanità 2030" per rimanere sempre aggiornato

 

ISCRIVITI AL PROGETTO