territori amministrative

Rosato a Lodi: "Valorizzare la cultura locale"

La notizia su "il Cittadino", 24 maggio 2022.

La valorizzazione della cultura locale parte anche dalla ceramica lodigiana. «E noi faremo la nostra parte per dare una mano concreta in questo senso». A dirlo Ettore Rosato, vicepresidente della Camera dei deputati, presidente di Italia Viva. Il parlamentare ieri si è recato a Lodi per sostenere la candidatura a sindaco di Andrea Furegato e anche la candidatura di Luciana Quirico e Cristiano Galletti della lista "Buongiorno Lodi-Furegato sindaco".

Dopo la ministra Elena Bonetti, anche Rosato ha deciso di venire a Lodi per conoscere una tra le realtà imprenditoriali più storiche e apprezzate della città, il laboratorio di Angelo Pisati.

«Questa visita - annotano i candidati locali di Italia Viva - conferma il valore della presenza di forze moderate e riformiste all'interno della coalizione di centrosinistra e l'attenzione alle aziende locali, leva fondamentale per incrementare le opportunità di lavoro peri nostri concittadini».

«Ci tenevamo - ha detto Furegato - a visitare con Rosato l'attività di Pisati per dare un segno di attenzione a una realtà come quella della ceramica artistica tradizionale che costituisce un elemento storico e identitario per la nostra città. Ieri l'associazione italiana città della ceramica di cui Lodi fa parte ha organizzato la giornata "Buongiorno ceramica" che ha coinvolto con manifestazioni diverse città della ceramica del nostro Paese, ma non ha visto grandi iniziative organizzate con le presenza del Comune, a Lodi. Negli ultimi 5 anni, infatti, non è stato fatto nulla per la ceramica lodigiana, tanto che la parola ceramica non appare nemmeno una volta nel programma dell'amministrazione uscente. La prossima amministrazione dovrà, invece, valorizzare la presenza all'interno dell'associazione dedicando uno spazio espositivo specifico alla collezione di ceramica del museo civico, ripartendo con progetti insieme alle scuole e con piccole proposte come la realizzazione dei numeri civici del centro storico in ceramica».

Sono solo «alcune proposte», ha ribadito Furegato, «per valorizzare un aspetto culturale importante della nostra città, ma anche per salvaguardare una piccola media attività artigianale che sta affrontando le difficoltà, che arrivano anche dal momento storico, e per favorire un avvicinamento dei giovani all`attività lavorativa manuale in un momento in cui le aziende faticano a trovare personale. Con la formazione fin da piccoli i ragazzi possono avvicinarsi di più agli istituti tecnici professionali».

«Qui artigianalmente, con fatica e passione, si producono esemplari pregiati, unici. Un pezzo bello del Made in Italy, penalizzato da caro energia e dai costi delle materie prime. Ad accompagnarmi e raccontarmi della sua bella città Andrea Furegato, 24 anni, un giovane brillante, preparato, sorridente, che è il nostro candidato sindaco a Lodi. La sua vittoria sarebbe proprio un bel regalo alla città», ha commentato Rosato, a margine dell'appuntamento.