28/07/20
lavoro territori disabilità

Roma, domani la cena per sensibilizzare all'integrazione lavorativa dei giovani con disabilità

L'iniziativa a cura del parlamentare Iv, Eugenio Comincini, si terrà a Piazza Montecitorio il 29 luglio 2020.

Domani a Roma in piazza Montecitorio, davanti alla Camera dei Deputati, si terrà una cena speciale per sensibilizzare la classe politica e non solo sull'integrazione sociale e lavorativa di ragazzi con disabilità e affetti da autismo.

Tutto questo sarà possibile grazie alla partecipazione di tre stupende realtà, di cui ben due modenesi, impegnate in prima linea su questo tema: Il Tortellante di Modena, la Banda Rulli Frulli di Finale e la milanese Pizzaut che domani sera si presenteranno cucinando e offrendo pizza e tortellini preparati sul trackfood e il furgone attrezzato, e suonando strumenti particolari realizzati con materiale di riciclo.

Alla cena parteciperanno deputati, senatori ed esponenti del Governo: c'è già la conferma dei ministri Bellanova (Agricoltura), Bonetti (Pari opportunità) e Costa (Ambiente) e anche il presidente Giuseppe Conte ha fatto sapere che farà il possibile per esserci.

«Ci teniamo a ringraziare nuovamente la ministra del lavoro Nunzia Catalfo e il senatore Comincini che abbiamo incontrato lo scorso 6 luglio in Senato, per averci ascoltati e coinvolti - dicono Erika Coppelli de Il Tortellante, Federico Alberghini della Banda Rulli Frulli e Nico Acampora di Pizzaut - giacché riteniamo che costruire le condizioni per un futuro dignitoso per questi ragazzi e le loro famiglie è una vera rivoluzione: saranno loro i protagonisti indiscussi della serata di domani, saranno loro a dimostrare a tutti che possono fare il lavoro vero. L'unione fa la forza e insieme non possiamo che farcela. Con attenzione e caparbietà, si può davvero cambiare una realtà che sembra immutabile, grazie alle risorse umane ancor prima che economiche!».

«Dopo la cena in Senato dello scorso anno, rilanciamo e scendiamo in piazza con l'intento di valorizzare di fronte ad uno dei principali palazzi delle nostre istituzioni l'integrazione sociale e lavorativa di questi ragazzi che attraverso la loro formazione e l'avviamento al lavoro come pizzaioli, camerieri, pastai e musicisti, dimostrano che un percorso di integrazione è possibile - spiega il senatore di Italia Viva Eugenio Comincini che ha partecipato all'organizzazione dell'evento - e che come legislatori, dovremo interrogarci su cosa possiamo fare di meglio per supportare e sostenere questi percorsi innovativi».

Comincini in particolare ha presentato un disegno di legge sulle start-up sociali innovative teso a sostenere progetti imprenditoriali come quelli che domani saranno in piazza Montecitorio, nella speranza che possa presto essere discusso e diventare legge.

Le stime dicono che in Italia sono 600mila le persone con autismo e di queste oltre il 99% non accede al mondo del lavoro.

«Con la disabilità, racconteremo un'Italia che ha voglia di ripartire - commentano i partecipanti - Abbiamo bisogno di leggi che sostengano i nostri ragazzi: noi ci occupiamo delle loro abilità, che sono enormi, e loro possono dimostrare di non essere una spesa per lo stato ma una risorsa per tutta la comunità perché possono e sanno fare un sacco di cose. C'è un'Italia meravigliosa che aspetta buone notizie permettersi in moto».