31/10/19
Italia Viva territori

Riviera del Brenta, Raffaele Ciriello aderisce a Italia Viva

Ciriello annuncia, con una nota alla stampa, l'adesione al nostro progetto politico e la costituzione di un comitato di Italia Viva cui aderiranno simpatizzanti ed amministratori locali.

"Stasera rassegnerò le mie dimissioni da Segretario dell’Unione Comunale e da iscritto e lascerò il Partito Democratico. Ho riflettuto per alcune settimane, proprio nel tentativo di compiere una scelta ragionata, non di istinto, e da domani aderirò convintamente alla nuova forza politica “Italia Viva”. Il mio passaggio è dettato dal cuore e dalla capacità di riconoscersi nelle motivazioni culturali, politiche, valoriali e di metodo che sono alla base del nuovo progetto politico": Raffaele Ciriello, esponente politico attivo nell'area della Riviera del Brenta, con una nota alla stampa locale ha annunciato la sua decisione di aderire a Italia Viva.

"Nel Partito democratico - si legge nella nota - che ha rappresentato la mia comunità per 7 anni, lascio persone con cui ho condiviso momenti faticosi ma appassionanti e che continuerò, per mio conto, a considerare miei amici".

"Tuttavia  - prosegue Ciriello - oggi è il momento di un nuovo inizio, una nuova avventura! Da domani sarà attivo su Mira - e tutta la Riviera del Brenta - un comitato di Italia Viva, nel quale avrò modo di ritrovare altri amici, molti dei quali hanno condiviso con me la battaglia referendaria per il Sì nel 2016. Tra questi, l’ex sindaco di Mira Pompeo Volpe, l’amico Rino Rossi, l’ex vicesindaco Davide Meggiato, Lucia Carraro, Filippo Andreato, Piero Dal Maso, Antonio Melchiorre, Claudio Reato e molte altre persone della Riviera che in questi giorni si stanno avvicinando a Italia Viva".

"Sarà per noi tutti  - conclude Ciriello - il salto verso un luogo che è il domani. Con umiltà cercheremo di costruire un’adeguata alternativa per quegli elettori che oggi non si sentono rappresentati e sono alla ricerca di una casa liberaldemocratica, riformista ed europeista, aperta e inclusiva. Perché la Politica è dominio di sé stessi, visione e futuro”.