giustizia

Riforma della Giustizia, Vitiello: "Primi passi per lo stop alla gogna mediatica"

L'intervento pubblicato da "Domani" e "il Dubbio", 6 agosto 2021.

''È necessario modificare il segreto investigativo e sanzionare l'odiosa fuga di notizie dalle procure. E la ministra Cartabia ha mantenuto fede all'impegno assunto con l'ordine del giorno ispirato a una pdl a mia firma e accolto all'esito dell'approvazione alla Camera della riforma del processo penale''. Lo dichiara Catello Vitiello, deputato di Italia Viva, a proposito della bozza dello schema di decreto legislativo che recepisce la direttiva Ue sulla presunzione d'innocenza.

''Si tratta di norme che l'Europa ci chiedeva di inserire da cinque anni e, adesso, grazie alla sensibilità della ministra Cartabia e del governo Draghi per i diritti fondamentali dell'individuo, ritroveremo nel codice di rito. Anche in questo caso, come per la riforma, plaudo a questa prima tessera di un mosaico che occorre completare per l'applicazione in concreto della presunzione di innocenza, affinché i processi penali tornino a essere celebrati solo nei tribunali e si scongiuri la gogna mediatica nei confronti di cittadini non ancora giudicati'', conclude Vitiello.