territori il mostro elezioni 2022

Renzi alla Versiliana: "Il voto al terzo polo è utile, perché si mandano in parlamento persone competenti"

La notizia su "Firenze - la Repubblica", "Corriere Fiorentino" e altri quotidiani, 12 agosto 2022.

«Grande Matteo!» urla il pubblico della Versiliana all'arrivo di Renzi. «Oh, e c'è anche più gente della Meloni!», è la battuta che circola, mentre Matteo Renzi, con la moglie Agnese, sfila nella folla e stringe mani, mentre tutti applaudono. Per l'occasione Renzi presenta il suo recente volume, "il Mostro", ma durante la serata tocca naturalmente temi di stretta attualità legati alle prossime elezioni politiche.

C'è il senatore Bonifazi, c'è l'europarlamentare Nicola Danti, il deputato Luciano Nobili. Tanti storici amici: Marzia Cappelli è lì in seconda fila attentissima, c'è Antonella Manzione, in prima fila imprenditori come Marco Bassilichi e sindaci, Murzi di Forte di Marmi, Giovannini di Pietrasanta, Del Ghingaro di Viareggio, nonché il leader toscano dei calendiani Marco Remaschi.

Un pienone, più di 1.000 persone. Quando comincia l'intervista sul palco e Renzi parte con le battute in tanti sorridono e c'è gente che ha portato il libro "Il Mostro" che fa la fila per l'autografo e il selfie.

«Se mi candido in Toscana? Vediamo, forse. Può essere. A Firenze? Non lo so» dice il fondatore di Italia Viva, a margine dell'accordo con Calenda, aggiungendo che è presto per parlare delle liste.

E poi bordate al Pd: «Qui in questo collegio si candida Fratoianni, quello che ha votato contro la Svezia nella Nato, una sinistra che non funziona più. Chi vota Pd vota Fratoianni. Il mio Pd prendeva il 40%, gusto è un'altra cosa e prende Di Maio».

Invece, spiega Renzi, «Il voto al terzo polo è utile, perché mandate in parlamento persone competenti. Dopodiché, se domani c'è un governo che non funziona, si darà una mano. E mettiamo uno serio che si chiama Mario Draghi».

Venendo al tema dell'energia, Renzi parla del rigassificatore di Piombino. «Certo che sì. O pigli il rigassificatore a Piombino o batti i denti senza riscaldamenti. Chi è contrario alzi la mano» chiede il leader di Italia Viva. Nemmeno un ditino alzato in platea.

«Il prossimo governo se non si sta attenti è di destra destra. E se diamo retta a Letta che ha detto che vuole aumentare le tasse finisce così. Lui e Meloni sono molto amici, anche troppo. Guai a dire che Meloni è fascista, io voglio batterla perché non è adatta a fare la premier per l'economia. La soluzione è votare il Terzo polo. Se facciamo un bel risultato può tornare Draghi, siamo pronti a dare una mano», conclude Renzi.