23/11/20
salute paese istituzioni

Renzi a Mezz'ora in più: "Per distribuire il vaccino coinvolgiamo l'esercito"

L'intervento del fondatore Iv durante il programma di Lucia Annunziata, 22 novembre 2020.

È stato un intervento a tutto tondo quello di Matteo Renzi a "Mezz'ora in più", il talk show domenicale condotto da Lucia Annunziata, in onda su Rai 3. Molteplici i temi toccati dal fondatore di Italia Viva durante la sua partecipazione e una proposta: quella di coinvolgere l'esercito, a partire da gennaio 2021, per gestire la distribuzione del vaccino anti Covid, presto disponibile. 

"La prima cosa in una situazione di emergenza è una risposta di emergenza nella logistica, altrimenti neanche le siringhe arrivano. A gennaio avremo 3 milioni e mezzo di vaccini e non si gestiscono alla carlona, ci vogliono i professionisti e nell'esercito ci sono. Abbiamo bisogno di un sforzo logistico straordinario", ha spiegato Renzi.

Nel toccare tutti i temi dell'agenda politica, Renzi si è soffermato sulla situazione della scuola: "in Francia le scuole aperte e in Italia no, prima di discutere quante persone avere a cena a Natale possiamo dire di aprire di riaprire i licei? La didattica a distanza vuol dire regalare ai ragazzi francesi o tedeschi un anno di preparazione in più", ha spiegato.

Venendo all'ipotesi di un allargamento della maggioranza, Renzi ha notato che: "il rafforzare la squadra c'è anche se non si allarga la maggioranza. Dobbiamo uscire dall'emergenza con una squadra più forte perché ci sono 200 miliardi in arrivo da Bruxelles". "Oggi - ha proseguito Renzi - c'è uno scontro a Bruxelles. Meloni è la leader di un partito che non è un Fratello d'Italia ma è contro l'Italia. Chi in Europa ci fa la guerra sono gli amici di Salvini e Meloni, se Berlusconi si staccasse da loro sarebbe un fatto positivo".

In merito al dibattito sulle parole di Nicola Morra su Jole Santelli, Renzi ha sottolineato che: "Roberto Fico non può dire che sbaglia la Rai, su malati e Jole Santelli ha sbagliato Nicola Morra. Non so se ha sbagliato la Rai. Il punto è che in Italia ci sono 2,2 milioni malati di tumore, se dici che un malato non può far tutto, mette un bollino ai malati oncologici. Bisogna voler bene ai malati e rispettare la memoria di Jole Santelli".

Un passaggio, naturalmente, è stato dedicato alla vittoria di Joe Biden

In merito, infine, alla vicenda Open, Renzi ha annunciato che: "verranno fatte delle indagini difensive, quelle che fanno i difensori, gli avvocati. Sceglieremo delle formule per interrogare le persone e vedremo chi ha ragione".

Chi lo desidera, può rivedere l'intervento completo qui di seguito o a questo indirizzo.