28/08/20
territori regionali

Regionali, Veneto, Sbrollini: "La famiglia è la priorità"

L'intervento pubblicato da "l'Arena", 28 agosto 2020.

Dopo il devastante nubifragio che domenica ha colpito la città aveva deciso di rinviare la presentazione della sua lista alle regionali. Ieri Daniela Sbrollini candidata alla presidenza. del Veneto per Italia Viva, Psi, Pri e Civica per il Veneto, davanti a Castelvecchio ha illustrato il suo programma e la lista dei candidati veronesi. Con loro anche il deputato Davide Bendinelli a fare gli onori di casa.

E a proposito delle conseguenze del maltempo la senatrice di Italia Viva, Sbrollini propone l'istituzione di un'unità anticrisi idrogeologica permanente. «Perché il cambiamento climatico in corso», spiega, «sta causando un progressivo moltiplicarsi di episodi simili che vanno innanzitutto prevenuti mediante interventi mirati sui territori a rischio e poi gestiti in modo organico ed efficiente. Non si può», continua la Sbrollini, «anche in questo caso continuare a intervenire soltanto a posteriori. Zaia è il presidente delle emergenze e del covid, non di certo dei progetti, quindi serve un cambio di rotta, mentre Zaia è impegnato a litigare con Salvini per chi prende più voti qui in Veneto. Ma dall'altra parte», afferma la candidata presidente, «non va meglio perché abbiamo un centrosinistra che non ha mai voluto costruire una vera alternativa, ma solo criticare. Noi vogliamo essere il cambiamento e offrire una vera alternativa con proposte concrete».

Al centro dell'incontro le ultime proposte della ministra Bonetti in materia di famiglia. «Il Veneto si basa sulla famiglia», afferma Sbrollini, «che rappresenta una ricchezza per il territorio, da valorizzare e tutelare e che noi poniamo al centro del nostro progetto. E quando parliamo di famiglia.», sottolinea, «vogliamo occuparci di tutti, a partire da bambini e ragazzi ai quali vogliamo garantire il diritto a una didattica senza interruzioni come quelle che hanno dovuto subire durante il lockdown».

A tale proposito ricorda di aver invitato il presidente della Regione ad attivarsi affinché le elezioni non si tengano negli edifici scolastici. «In altri Paesi europei lo si fa da tempo e ci sono Comuni che hanno già trovato luoghi alternativi. Fondamentale, poi»,. continua la senatrice Sbrollini, «che mamme e papà abbiano pari opportunità, sia nel trovare un posto di lavoro sia nell'assentarsi per dedicarsi alla cura dei figli».

E conclude: «Nel Family Act è già presente una misura che consente alle h m iglie venete di ottenere dal governo un contributo che porterà fino alla gratuità totale per gli asili nido, una misura dunque a firma della nostra ministra Bonetti».

Capolista veronese della lista Sbrollini Presidente è Orietta Salemi, attualmente consigliera regionale uscente,particolarmente attenta ai temi della mobilità sostenibile e alla salvaguardia del territorio. In lista anche Walter Ambrosi, architetto, amministratore comunale per un decennio e per tre anni nel direttivo dell'Anci Veneto, Federica Franceschetti, impiegata contabile, di Villa Bartolomea, attiva nel mondo del volontariato, Arturo Ciuffi, libero professionista nel ramo credito e finanza già membro del cda di Agsm, Giovanni Peretti, già sindaco di Castelnuovo, Giuditta Righetti, laureata al Dams di Padova, Umberto Toffalini, segretario provinciale del Partito socialista italiano e Barbara Todesco, da sempre impegnata come genitore nel mondo della scuola.