28/08/20
territori regionali

Regionali, Veneto, Sbrollini: "Alternativi a Zaia e al centrosinistra"

L'intervento della parlamentare di Italia Viva su "il Corriere di Verona", 28 agosto 2020.

È arrivata la candidata alla presidenza della Regione, la senatrice Daniela Sbrollini, a presentare la squadra dei candidati veronesi alle regionali del 20 e 21 settembre per la coalizione che unisce Italia Viva, Psi, Pri e Civica per il Veneto.

Affiancata dal leader dei renziani veronesi, Davide Bendinelli, Sbrollini ha spiegato che la coalizione punta ad offrire "un'alternativa alla destra di Zaia e al centrosinistra sempre uguale a se stesso".

Al centro dell'incontro le ultime proposte della ministra Bonetti in materia di famiglia, lo smart working, la riprese dell'attività scolastica e il sostegno ai nuclei familiari, soprattutto quelli più in difficoltà.

"Il Veneto si basa sulla famiglia - ha spiegato Sbrollini - a partire da bambini e ragazzi ai quali vogliamo garantire il diritto ad una didattica senza interruzioni. Nell'articolo 3 del Family Act è già presente una misura che consente alle famiglie venete e italiane di ottenere dai governo un contributo che porterà fino alla gratuità totale per gli asili nido. Una misura dunque a firma della nostra ministra Bonetti e non certo made in Lorenzoni che come il collega Zaia continua a proporre ai veneti parole non fatti".

Capolista veronese della coalizione sarà Orietta Salemi, già candidata a sindaco di Verona e attualmente Consigliera regionale uscente. Accanto a lei sono in corsa Federica Franceschetti, di Villa Bartolomea, Arturo Cioffi, libero professionista, Giovanni Peretto, di Sandrà, Giuditta Righetti, tra i candidati più giovani, Umberto Toffalini, segretario provinciale del Psi e Barbara Todesco.