05/09/20
parlamento territori regionali paese

Regionali, Valle d'Aosta, Rosato: "Ci proponiamo agli autonomisti come ponte con Roma"

L'intervento pubblicato dal quotidiano "la Vallée", 5 settembre 2020.

«A differenza delle altre forze politiche nazionali, che vengono qui in Valle d'Aosta e si pongono come dei "colonizzatori', noi di Italia Viva abbiamo rispetto per i partiti autonomisti e per i movimenti ai quali i valdostani hanno dato fiducia per anni, e vogliamo collaborare e dare il nostro contributo, facendo da ponte con Roma». Con queste parole il vicepresidente della Camera e copresidente di Italia Viva Ettore Rosato, nella mattinata di giovedì 3 settembre all'Hotel Omama di Aosta, è venuto a sostenere i 6 candidati renziani presenti nella lista di Stella Alpina e Alliance Valdôtaine alle prossime elezioni regionali.

I candidati di Italia Viva sono Maria Giovanna Amabile, Mauro Amadei, Claudio Calì, Andrea Cenere, Laura Cerato e Federica Arlina Volpe. Ad introdurre la conferenza è stato il coordinatore regionale di Stella Alpina Carlo Marzi, che alla Leopolda 10 del 2019 era riuscito ad incontrare Ettore Rosato e a siglare un accordo tra il suo partito e quello di Renzi: «Mi ricordo ancora il giorno in cui riuscii a conoscere l'onorevole Rosato in Toscana, e gli parlai del progetto autonomista valdostano Stella Alpina. Siglammo subito un accordo, dopotutto lui è di Trento ed anche lui ha sensibilità autonomista. È proprio grazie a quel giorno che oggi siamo qui a presentare la lista con il simbolo di Italia Viva».

«Sono fiero di appoggiare Alliance Valdôtaine e Stella Alpina con cui abbiamo molte sensibilità in comune. - ha dichiarato Ettore Rosato - Queste forze politiche sono radicate nel territorio e hanno il coraggio di fare una proposta riformista, che non è poco in questo periodo».

Per il copresidente di Italia Viva sarà fondamentale mettere insieme le differenze anche in Valle d'Aosta dopo l'esito di queste elezioni regionali, oltre a sottolineare che l'autonomia e le specialità della Valle d'Aosta si possono difendere soltanto attraverso una proposta europeista e popolare. Presenti alla conferenza il coordinatore regionale di Italia Viva Giovanni Sandri e il referente di Alliance Valdôtaine Corrado Cometto.