07/09/20
territori regionali paese

Regionali, Toscana, visita della Ministra Bonetti: "La nostra missione? Fare la differenza"

Giornate di appuntamenti toscani per la Ministra Bonetti. La notizia su "la Nazione", "il Tirreno" e altri quotidiani locali, 7 settembre 2020.

La ministra per le Pari Opportunità Elena Bonetti ha fatto visita ieri pomeriggio al Centro Cristiano Internazionale di via Gaetano Fabiani a Empoli per sostenere i candidati di Italia Viva al consiglio regionale della Toscana del collegio Firenze 3 in vista delle elezioni del 20 e 21 settembre.

«Mi auguro che le settimane che ci attendono siano occasione per costruire: le persone hanno bisogno di poter avere voce», ha sottolineato Bonetti. «Uno degli elementi nevralgici è la possibilità di alzare la testa e vedere oltre un oggi attanagliato dalla paura», ha spiegato la ministra nel suo intervento, che ha posto l'accento sul clima di incertezza «per la ripartenza delle scuole, sullo stato economico anche per una regione, la Toscana, che deve fare il conto con le fatiche del turismo, del commercio e non solo».

Spazio quindi al riformismo, al sociale, all'attivazione di comunità, alla rete di responsabilità pure nell'aiuto, con la Toscana «che deve tornare a essere un laboratorio di innovazione riformista».

«La nostra missione — ha detto Bonetti nel suo intervento - è fare la differenza per l'elezione di Eugenio Giani, non solo numericamente ma soprattutto per la proposta e il progetto. Credo che potremo essere quella realtà riformista per la Regione Toscana. Permetterà di avere anche un futuro migliore di quello che è stato il cammino scritto fino a ora».

Presenti all'iniziativa anche i candidati - che hanno preso la parola parlando tra l'altro di impresa, scuola, sociale, lavoro, di opportunità che mancano per i giovani, con il precariato realtà diffusa e consolidata, di donne, diritti e tutele - di Italia Viva, ovvero Simone Campinoti, Chiara Campatelli, Vittorio Bruciamacchie e Irene Mazzarini, i quali hanno presentato i loro programmi al termine dell'intervento di Bonetti, la quale ha rimarcato la differenza tra lo strumento del Family Act e quello del reddito di cittadinanza, ritenendo il primo progettuale e il secondo sussidiario.

In serata, la Ministra Bonetti ha partecipato ad un altro appuntamento. All'Antella si è svolta una cena con la Ministra e con con i candidati alle elezioni Regionali del 20 e del 21 settembre. La Ministra Bonetti, come aveva già fatto ad Empoli nel pomeriggio, ha definito l'obiettivo di Italia Viva: «La nostra missione è fare la differenza per l'elezione ai governatore della Toscana di Eugenio Giani,  non solo numericamente, ma soprattutto per la proposta e il progetto. Credo che potremo essere quella realtà riformista per la Regione Toscana che le permetterà di avere anche un futuro migliore di quello finora che è stato il cammino scritto».

Ma non finiscono qui gli eventi che vedono coinvolta la Ministra Bonetti in Toscana. Oggi, infatti, sarà in visita al Centro I Cappuccini Acli Persone Comunità. La Ministra della Famiglia e delle Pari opportunità incontrerà le realtà che "abitano" l'ex convento di San Giusto, ristrutturato nel 2015 da un'associazione temporanea d'impresa composta da Acli Provinciali di Pisa e cooperative sociali Aforisma, Il Simbolo e Axis e divenuto un vero e proprio polo di aggregazione sociale della città, con una particolare attenzione a chi fa più fatica. La ministra Bonetti arriverà intorno alle 11 e visiterà i locali ed incontrerà operatori, frequentatori e persone accolte nella struttura.