19/09/20
parlamento territori regionali

Regionali, Puglia. L'appello di Boschi e Bellanova «Scalfarotto è il cambiamento»

da "La Gazzetta del Mezzzogiorno"

Ivan Scalfarotto, candidato governatore del fronte riformista composto da Azione, Italia Viva e +Europa, ha chiuso la campagna elettorale con un giro di incontro insieme all`ex ministro Maria Elena Boschi, attuale capogruppo alla Camera di Italia Viva, e al ministro dell`Agricoltura Teresa Bellanova.

«Per scegliere il cambiamento - ha chiarito la Boschi - è giusto scegliere Ivan Scalfarotto di Italia Viva domenica (domani, ndr) e lunedì ed è importante cercare di convincere il più persone possibile. Sono ore importanti intanto per convincere le persone ad andarci a votare perché molti saranno preoccupati dal Covid, dalle file che si dovranno fare e non avranno tanta voglia di andare al seggio soprattutto se sarà una bella giornata. Eppure dobbiamo far capire non solo che si può votare in condizioni di sicurezza ma che è importante votare e conviene perdere 5 minuti in più al seggio domenica piuttosto che perdere i prossimi cinque anni di questa regione». «È fondamentale andare a votare - ha aggiunto - anche perché è inutile continuare a lamentarsi delle cose che non ci piacciono, che non funzionano in questa regione, se poi non usiamo il primo e più importante strumento che abbiamo a disposizione per provare a cambiare le cose, che è quello di votare per le persone giuste».

Il voto «è segreto - ha osservato la Boschi -e nell`urna non ci sono né Emiliano né Fitto con la telecamera. Non vi controllano, non capisco questa paura di esporsi ma mi sembra che siamo per fortuna in un territorio libero e in una bella democrazia. A noi piace andare sempre un po' controvento. Questo ci ha caratterizzato fin dall`inizio della nostra esperienza politica».

Duro contro i due competitor del centrosinistra e del centrodestra il commento di Ivan Scalfarotto: «Fitto ed Emiliano sono esattamente due facce della stessa medaglia, sono cattiva politica. Le liste di Fitto sono piene di persone che stavano prima con Emiliano, le liste di Emiliano sono piene di destra, anche di estrema destra. Con Emiliano c`è addirittura Casapound. Se non siamo almeno d`accordo sull`antifascismo voglio sapere la sinistra cosa diavolo sia». «Quindi che vinca Emiliano o Fitto - ha concluso a Brindisi il sottosegretario agli Esteri - sarà sempre una politica che i pugliesi hanno già provato e in entrambi i casi non hanno apprezzato. Il vero voto utile è il voto per stabilire chi ci rappresenterà e chi ci consente di portare in consiglio regionale una voce libera, europeista, pragmatica e non populista».

Teresa Bellanova ha rivendicato le critiche al modello di gestione di Michele Emiliano: «In questi anni c`è stato un uomo che ha rappresentato il presidente della Regione, l`assessore alla Sanità e assessore all`Agricoltura producendo disastri in tutti i campi».

«Noi chiediamo un voto utile - ha aggiunto la Bellanova - che è proprio un investimento sul futuro. Ivan Scalfarotto è la persona che ha competenza e professionalità che sa cos`è un`impresa e sa come si costruiscono le condizioni per generare opportunità di lavoro. Perché la Puglia ha bisogno di questo, non di elargizione di prebende, non di assunzioni clientelari. La Puglia ha bisogno di investire in servizi, nel manifatturiero, nell`agroalimentare e nel turismo, perché sono questi i campi in cui si possono creare opportunità di lavoro».