parlamento Rai

Rai, Anzaldi sui direttori Tg: "No alla lottizzazione"

L'intervento del parlamentare di Italia Viva su "il Sole 24 Ore", 24 agosto 2021.

Per le nomine dei direttori dei tg Rai non va replicato lo schema del governo Conte. A chiederlo è il segretario della commissione di vigilanza Rai, Michele Anzaldi (Iv) . Che di augura che «le scelte dei nuovi vertici sui tg riportino pluralismo, rispetto della deontologia e qualità giornalistica».

Anzaldi sollecita l'Ad di viale Mazzini Fuortes a guardare «innanzitutto alla professionalità, in questi anni abbiamo visto una sequela di violazioni davvero imbarazzante, tanto da aver costretto l'Agcom a comminare la più dura sanzione mai prevista contro il servizio pubblico».

E in quest'ottica, per Italia Viva, decisiva è la partita sui nuovi direttori dei tg. In particolare, secondo Anzaldi, «sarebbe opportuno tornare al rispetto di quella legge non scritta che prevede di assegnare un direttore di tg all'opposizione». La priorità per Iv è non ripetere «la lottizzazione selvaggia senza precedenti» alla quale, per l'esponente di Iv, era ricorso il governo Conte: «per la prima volta tutti i direttori furono presi dalla maggioranza M5s -Lega».