parlamento Quirinale

Quirinale, Toccafondi: "Renzi vede sempre oltre. Italia Viva sarà determinante"

L'intervista pubblicata da "la Nazione", 15 gennaio 2022.

Onorevole Gabriele Toccafondi, Italia Viva si presenta al voto per il Quirinale come gruppo "fondamentale" come ha sottolineato il vostro leader Renzi.
«È la prima volta che il centrodestra ha i numeri per dare le carte ma non sembra avere grandi idee. È la prima volta che il Pd non comanda i giochi ed invece di una strategia riformista rincorre D'Alema e Conte. Nel mezzo c'è quindi spazio per chi si muove con realismo e buonsenso. Forza Italia che disse "no" al referendum del dicembre 2016, solo per andare contro Renzi, è però la dimostrazione che non basta uno solo bravo e che magari ha ragione - come sulle riforme costituzionali - ma anche un contesto di persone e leader che sappiano usare la ragione».

Molti si aspettano una mossa di Renzi dopo la defenestrazione di Conte. Possibile?
«Posso dire con certezza che Renzi è uno dei pochi che vede più in là del proprio naso e che sa fare politica».

Il nascente grande Centro si manifesterà per il Colle?
«Sono trent'anni che sento parlare del grande centro. Diciamo che c'è un'area di persone riformiste, non ideologiche che si possono trovare insieme. Molto dipende dal coraggio di queste persone e molto dipende dalla legge elettorale».

Lei potrebbe essere il ponte trasversale per il mondo cattolico che cerca se non una casa almeno un condominio.
«lo da cattolico cerco un partito che ragioni, dove chi ha un'idea la possa esprimere, in cui si discuta, si dialoghi e si trovi una soluzione anche di compromesso, che non è una parolaccia ma il sale della politica. Le mie scelte le ho sempre fatte così, compresa la scelta di aderire ad Italia Viva».