parlamento Quirinale

Quirinale, Marco Di Maio: "Gioia per la riconferma di un Presidente cui tutti gli italiani sono legati"

L'intervento sul "Corriere Romagna", 30 gennaio 2022.

Una settimana sotto i riflettori e densa di emozioni. È quella vissuta anche dai parlamentari forlivesi impegnati nel percorso che ha portato ieri sera alla conferma di Sergio Mattarella come Presidente della Repubblica. Una settimana nella quale doveri istituzionali si sono mischiati alle emozioni private.

«Per me è stata una settimana particolarmente intensa, ricca di emozioni, di stati d'animo contrastanti — ammette Marco Di Maio di Italia Viva —: da un lato la gioia di confermare un presidente a cui tutti gli italiani sono legati, dall'altro l'amarezza perché la politica non è riuscita nel suo compito, cioè quello di scegliere il Presidente della Repubblica diverso che potesse essere di garanzia per la gran parte delle forze politiche e che fosse in grado di ricoprire quel ruolo con disciplina e onore. Ci sono stati momenti di altissima tensione, lunghe notti di contatti, telefonate, riunioni, 48 ore, le ultime, praticamente senza chiudere occhio, costantemente in riunione insieme a Matteo Renzi, a Maria Elena Boschi, a tutti i colleghi del mio gruppo parlamentare però alla fine abbiamo dovuto prendere atto dell'incapacità di regia politica e rileggere un grande statista come il presidente Mattarella. Resta per me l'orgoglio e la gratitudine per aver potuto vivere la mia terza elezione del presidente della Repubblica che penso, a prescindere dalle opinioni politiche, per un italiano sia uno dei massimi onori che si possano vivere».