parlamento Quirinale

Quirinale, Colaninno: "Una personalità che rappresenti tutti nella sua terzietà"

L'intervento pubblicato da "la Voce di Mantova", 26 gennaio 2022.

Ancora oggi si attende una fumata nera, anche se quella odierna potrebbe essere la giornata buona per designare il 13° capo dello Stato. In questo clima di melina politica i sei parlamentari mantovani guardano con attenzione forse più al metodo che al papabile neo-presidente.

Lavori in corso per Italia Viva, e anche quindi per il deputato mantovano Matteo Colaninno, veterano delle presidenziali, essendo ormai alla sua terza votazione, dopo quelle di Napolitano e Mattarella.

«Vedo comunque in Draghi una figura di riferimento irrinunciabile, o a Palazzo Chigi o al Quirinale. Certo è che quella del Presidente della Repubblica è una figura importantissima per il nostro ordinamento, per il ruolo che svolge e per i poteri che ha, per la sua inamovibilità di mandato. Questa votazione, sottolineo, è una circostanza particolarissima, diversa anche per la carica emotiva che esprime, rispetto a tutto il resto della vita del Parlamento. Ne consegue che questo nostro impegno servirà a individuare una personalità in grado di rappresentare tutti nella sua terzietà, anche nello scenario internazionale, e non solo in quello nazionale», ha spiegato Colaninno.