Giovani Infrastrutture sport primavera delle idee pnrr digitalizzazione

Primavera delle Idee, uno sguardo al futuro con gli appuntamenti dedicati ai giovani, allo sport, alle infrastrutture e al PNRR

Report dagli eventi del 24 maggio 2021.

Inizio settimana con ancora tanti dibattiti e incontri, per la “Primavera delle idee”, iniziativa di ascolto e confronto, lanciata da Matteo Renzi, l'Assemblea Nazionale #004. 

Sono stati 5 gli appuntamenti svoltisi ieri, entro la la nostra iniziativa che, ormai, ha superato i 300 eventi programmati e svolti.

Il pomeriggio di lunedì 24 maggio si è aperto con un dibattito a cura del "Cantiere Giovani", dal titolo "Studenti oggi, imprenditori domani", cui hanno preso parte il deputato Iv Massimo Ungaro e la responsabile del Cantiere, Gessica Laloni. Con loro, si sono confrontati Riccardo Di Stefano, presidente giovani imprenditori di Confindustria, l'imprenditrice Veronica Barbati e il professor Ferdinando Auricchio, Responsabile Università per Iv.

A seguire, si è tenuto un incontro dedicato allo sport, a cura di Italia Viva Città di Milano. "Per anni - hanno spiegato gli organizzatori - Milano è stata teatro e protagonista del mondo dello sport. Un legame che negli ultimi decenni si è affievolito, ma che va ricreato ancora più forte. I Giochi invernali del 2026 possono essere un buon volano per far nascere la Città Olimpica Permanente che sopravviva alle stesse Olimpiadi. Un obiettivo da perseguire insieme alle istituzioni cittadine, alla società civile e, naturalmente al mondo dello sport. A partire dalle istituzioni fino ai singoli praticanti".

Di questo e molto altro, dunque, si è parlato con Marco Riva, Presidente del Comitato Regionale Lombardia del CONI, Pierangelo Santelli, Presidente Comitato Paralimpico della Lombardia e la Senatrice Daniela Sbrollini. I lavori sono stati moderati da Giorgio Ambrogi, giornalista sportivo, e introdotti dalla Coordinatrice di Italia Viva Municipio 7, Carla Ceccarelli. L'evento si è svolto in diretta sulla pagina di Italia Viva Milano Città.

Il terzo appuntamento del giorno, numero #303 della nostra iniziativa, è stato dedicato al PNRR di Mario Draghi e ai profondi cambiamenti che esso apporterà al nostro Paese. Ne hanno discusso, in un evento a cura di Italia Viva Rieti, svoltosi sulla piattaforma Zoom, l'On. Luciano Nobili e la Consigliera regionale Marietta Tidei. Ha moderato i lavori Vincenzo Cardellini, membro dell'Assemblea Nazionale. Sono intervenuti, inoltre, Franco Giraldi e Susanna Barina, Coordinatori Italia Viva Provincia di Rieti; Giosuè Calabrese, Capogruppo Italia Viva Comune di Rieti; Simone Miccadei, Coordinatore Cittadino Italia Viva Rieti.

Come far emergere il talento dei giovani? Questa la domanda al centro di un evento che ha dato spazio alle voci proprio dei giovani e giovanissimi, durante il quale si sono confrontati Antonello De Lucia, Coordinatore provinciale Italia Viva Macerata; Alessia Cappello, Coordinatrice cittadina Italia Viva Milano; Benedetta Onori, Assemblea Nazionale Italia Viva e Jacopo Guedado Mele, Forbes Under 30, Co-Founder Aurora Fellows, Co-Founder Heroes Meet in Maratea, Innovatore Digitale.

"Si parla tanto di giovani ma cosa si fa davvero per loro? Ci siamo posti questa domanda in una bellissima chiacchierata a cui seguiranno altri incontri e proposte concrete", ha sottolineato Alessia Cappello.

"Abbiamo parlato di talenti, di giovani e degli ecosistemi necessari affinché questi possano splendere e prosperare. Ci siamo lasciati con l'impegno concreto di attività da realizzare in alcune aree del Paese, che stiamo già pianificando!", ha spiegato Antonello De Lucia.

"Il talento è ovunque, bisogna però fornirgli gli strumenti e le opportunità necessarie per emergere. Questo è quello che fa Jacopo Mele, nominato nel 2016, a soli 22 anni, tra i 30 under 30 Forbes più influenti nella politica europea. Un giovane che ha l'obiettivo di sostenere i sogni e le capacità di altri giovani. Insieme a lui abbiamo affrontato diversi temi, dall'opportunità che offre, o non offre, il nostro Paese, agli ostacoli che i giovani si trovano davanti, nell'ambito formativo come in quello lavorativo, dal divario Nord-Sud alle differenze anche logistiche della penisola. Di certo le giovani generazioni hanno davvero la possibilità di cambiare le cose e di farlo con la sensibilità e il coraggio che le contraddistingue. I giovani devono essere considerati come una risorsa su cui investire e non un problema da risolvere. Forse in questa ultima affermazione si può riassumere il filo conduttore di un bellissimo e sincero confronto", ha commentato Benedetta Onori, a margine dell'appuntamento.

Infine, in serata, si è tenuto un evento a cura di Italia Viva FVG, organizzato dai coordinatori provinciali Gianfranco Depinguente, Simone Faillace e Andrea Tognato, durante il quale si è discusso di infrastrutture e PNRR per il territorio. Vi hanno preso parte il Presidente Iv, Ettore Rosato; l'On. Raffaella Paita, Presidente Commissione Infrastrutture; l'On. Sara Moretto, Deputata IV; Zeno D'Agostino, Presidente dell’autorità portuale; Giuseppe Bortolussi, Amministratore Delegato Interporto Pordenone. Erano, inoltre, presenti i Coordinatori Regionali di IV FVG Sandra Telesca e Giovanni Fania. L'evento si è svolto sulla piattaforma Zoom.

Il potenziamento della linea ferroviaria Trieste Venezia, inserito nel Piano nazionale di ripresa e resilienza, è "tra le priorità del governo Draghi", ha affermato il vicepresidente della Camera e presidente di Italia Viva Ettore Rosato durante l'incontro online dedicato al progetto e organizzato dalla sezione locale del partito, così come riportano le cronache del quotidiano "il Piccolo".

"Il Pnrr è un'occasione non solo di finanziamento ma anche di semplificazione degli appalti e di velocizzazione", ha proseguito Rosato, che ha sottolineato: "Le Regioni Fvg e Veneto collaboreranno con l'esecutivo".

Il presidente dell'Authority portuale Zeno D'Agostino ha sottolineato che "questa infrastruttura arriva nei tempi giusti. Ora siamo il primo porto ferroviario italiano e abbiamo tassi da record mondiale di utilizzo della ferrovia: quest`ultima rappresenta un collante". Giuseppe Bortolussi, amministratore delegato Interporto Pordenone, ha affermato quindi la necessità di accelerare l'opera. Sono intervenute infine Raffaella Paita, presidente della Commissione Infrastrutture alla Camera, e la deputata Sara Moretto