04/06/21
pari opportunità terzo settore primavera delle idee

Primavera delle Idee, successo per il webinar di Iv Arezzo con Elena Bonetti

La notizia sul quotidiano "la Nazione", 4 giugno 2021.

Successo del webinar sui canali social di Arezzo Italia Viva. Centinaia di visualizzazioni e 40 i partecipanti in presenza. Con Bianca Patrussi rappresentante aretina, il webinar si è incentrato sul tema del Terzo settore. Di rilievo gli ospiti: la ministra Elena Bonetti; Stefania Saccardi, vicepresidente della giunta regionale; Silvia Ciarpaglini ed Ernesto Ferrini relatori. Il webinar si è incentrato sull'importante tema del Terzo settore.

"Nel suo intervento - spiegano gli organizzatori - Saccardi ha posto l’attenzione sul ruolo e la forza del Terzo Settore, "diventato centrale in Italia dopo l’approvazione della riforma promossa nel 2016 dal governo Renzi, diventando la terza gamba dell’economia del nostro paese. Ricordando che, come assessore alla sanità e politiche sociali nella precedente legislatura, lei stessa pose la centralità del ruolo del Terzo Settore, Saccardi ha ribadito l’importanza dell’innovazione sociale e welfare in termini di amministrazione condivisa e governo collaborativo, atta ad ampliare diritti e doveri pubblici. Ciò comporta un ruolo di controllo e indirizzo al comune o altre istituzioni e, al Terzo Settore il ruolo di soggetto erogatore del servizio, con il risultato che, bandi europei, nazionali e regionali diventano premianti, nei confronti dei partecipanti che, avranno questo modello di riferimento".

"La Ministra Elena Bonetti si è collegata alle 18,40 mettendo subito sotto il riflettore l’importanza delle donne e giovani nel Family Act con interventi mirati sulla parità di genere, il supporto ai giovani nel superamento delle diseguaglianze, nella loro crescita scolastica e culturale. Tutto questo ricordando un altro importante strumento: l'assegno unico universale che partirà da luglio. Nel finale la Ministra ha parlato del ruolo del Terzo Settore come essenziale per fare rete, collaborazione e co-progettazione tra pubblico e privato. Spiegando che lo strumento giusto esiste già, ed è la sussidiarietà circolare nominata più volte nei vari interventi, che parte proprio da una modalità di condivisione dei bisogni, i mezzi e le finalità, le quali in nessun caso possono arrivare come una scelta calata dall’alto", spiegano gli organizzatori.

"L’intervento di Silvia Ciarpaglini è stato molto critico verso il comportamento della giunta comunale e in special modo della vicesindaca Lucia Tanti, di costituire una fondazione per il sociale e servizi educativi (composta da soggetti pubblici), ritenuta da Ciarpaglini inadeguata per ottenere finanziamenti dai fondi europei, nazionali e regionali. Ernesto Ferrini, terminando la serie di interventi, ha invece evidenziato il ruolo del Terzo Settore che attinge dalla forza del volontariato, da sempre al centro della vita sociale di ogni comunità e, dove giovani e donne hanno una presenza rilevante in associazioni enti no-profit, che sono sempre stati al centro nella storia del nostro paese", concludono gli organizzatori.