primavera delle idee

Primavera delle Idee in Trentino, Conzatti: "Avviato un percorso di discussione su singoli temi"

L'intervento pubblicato dal quotidiano "Corriere del Trentino", 18 aprile 2021.

Italia Viva del Trentino scalda i motori, con sguardo lungo verso le provinciali del 2023. E, prima delle alleanze pensa ai programmi. Partendo dalle idee. "Primavera delle idee" si chiama il percorso iniziato il 21 marzo e che fino al 21 giugno vedrà esperti. tecnici, iscritti e simpatizzanti impegnati in una serie di "tavoli", una decina, per discutere ed elaborare visioni politiche.

Per il momento i tavoli saranno digitali e saranno coordinati da un facilitatore. Alla fine del confronti, ogni tavolo elaborerà un documento più corposo e un abstract più agile, di due pagine. I temi? Si va dalla finanza ed economia mista (e circolare) alla Green economy e energie rinnovabili; dalla disabilità all'arte e alla musica; dalla sanità all'Innovazione digitale, alle infrastrutture.

"A guidare i ragionamenti - anticipa Donatella Conzatti - sarà la necessità di innovazione digitale imposta dalla pandemia e le opportunità di quello che preferiamo chiamare Next Generation UE piuttosto che Recovery Fund".

Per la senatrice Iv altro tema principe è la tutela ambientale e un occhio di riguardo va alle diseguaglianze: "Anche in Trentino si stanno ampliando le diseguaglianze sociali e territoriali tra città e valli, uomini e donne, giovani e adulti. Dobbiamo fare presto per prevenire e risolvere questi conflitti".

"Vogliamo avviare un progetto di discussione sui singoli temi, con l'obiettivo di scrivere il programma con cui ci presenteremo alle prossime elezioni provinciali», ha spiegato Conzatti, nel corso della conferenza inaugurale di ieri, organizzata su Zoom.

Tre mesi di incontri, dieci i temi di discussione previsti. Le problematiche da affrontare, ha premesso la senatrice, guardano alla ripartenza e alle opportunità di riforma presentate dal Recovery Plan. "Dobbiamo affrontare questo discorso pensando al futuro. Il Next Generation sarà una rivoluzione, e il Trentino dovrà posizionarsi su questa agenda strategica", ha spiegato Conzatti

Alcune idee per ripartire presentate durante l'evento: titoli per ridurre il debito pubblico, la valorizzazione della finanza privata, una vera digitalizzazione della pubblica amministrazione (non semplice migrazione del cartaceo sul digitale), investimenti per la medicina di territorio. con servizi e ospedali di valle potenziati, co-housing (recuperare hotel abbandonati per creare alloggi per giovani coppie e anziani), colonnine elettriche di ricarica a tappeto per favorire i turisti green, funivia del Bondone, incentivi al piccoli artigiani, una rete ciclabile da 700 km come in Tirolo.