30/04/21
Scuola Formazione primavera delle idee

Primavera delle Idee, dibattito sulla scuola, Toccafondi: "Dobbiamo pretendere che a insegnare arrivino i migliori"

L'intervento pubblicato da "la Prealpina", 30 aprile 2021.

Il segretario della commissione parlamentare all'Istruzione, è stato intervistato da due studentesse - via zoom - nell'ambito di una iniziativa promossa da Italia Viva Varese. L'onorevole Gabriele Toccafondi, parlamentare di Ive segretario della VII commissione parlamentare (quella che si occupa di cultura, scienza e istruzione) ha risposto alle domande che gli hanno posto due studentesse varesine, Carola Frattini, che studia Philosophy, Politics and Economics all'Università di Warwick (UK), e Alessia Di Manna, che frequenta l'ultimo anno del liceo classico.

Alessia Di Manna ha subito posto il tema degli effetti negativi dovuti alla didattica a distanza. L'onorevole Toccafondi ha innanzitutto ricordato il grande lavoro compiuto in questi mesi dalle persone coinvolte nell'attività scolastica. Lo stanziamento appena approvato dal governo per consentire l'apertura delle scuole anche nel periodo estivo va proprio in questa direzione.

Carola Frattini ha ribadito che gli studenti con bisogni educativi speciali hanno subito maggiormente le difficoltà e le criticità legate alla didattica a distanza. La studentessa si è poi concentrata sul problema del reclutamento del corpo docente: «Le statistiche recenti indicano la mancanza di circa 100.000 insegnanti (che sono concentrati soprattutto al Nord) ai quali potrebbero aggiungersene altri 50.000 per raggiunti limiti di età».

L'onorevole Toccafondi ha ricordato la necessità di prevedere gli appropriati meccanismi di formazione e preparazione dei docenti, ancor più in queste condizioni di emergenza. «Dobbiamo pretendere che arrivino a insegnare i migliori, i più preparati, i più motivati».