27/04/21
Esteri giustizia Infrastrutture sanità estero primavera delle idee

Primavera delle Idee, ancora un pomeriggio denso di appuntamenti

Report dagli eventi del 26 aprile 2021.

È stato un pomeriggio denso di appuntamenti quello del nel 26 aprile 2021, per il ciclo di eventi della “Primavera delle idee”, la nostra iniziativa di ascolto e confronto con incontri quotidiani, lanciata da Matteo Renzi, durante la nostra recente Assemblea Nazionale #004, iniziativa che ormai ha ampiamente superato la quota dei primi 100 eventi. Sono stati ben sei, infatti, gli eventi che hanno animato la giornata.

La sanità nella Regione Sardegna - dall'attuale crisi dovuta alla pandemia da Covid 19 ai progetti per il prossimo futuro - è stato il tema dell'evento che ha visto protagonista Annamaria Parente, Presidente della Commissione Sanità del Senato. Riflettori puntati, naturalmente, sul piano Sanità 2030, presentato da Italia Viva. Al dibattito, a cura di Andrea Viola, Coordinatore provinciale di Olbia Tempio, sono intervenuti rappresentanti territoriali ed esperti del settore.

Il ruolo della cooperazione internazionale, come sviluppo e strumento di politica estera, è stato al centro del dibattito moderato da Laura Garavini, coordinatrice cantiere affari esteri di IV e Francesco Moschetta, senior advisor Global Fund. Ne hanno discusso, durante l'appuntamento numero 114, Emilio Ciarlo, esperto in sviluppo internazionale; Andrea Aztori, responsabile relazioni internazionali del CUAMM; Pasqualino Procacci, esperto salute, ACSI.

Di infrastrutture, mobilità e crescita, con lo sguardo rivolto al prossimo futuro, per la Sicilia, ha discusso un parterre di ospiti d'eccezione: Ettore Rosato, Vicepresidente della Camera dei Deputati e Coordinatore Nazionale Iv; Teresa Bellanova, Viceministra per le Infrastrutture e la Mobilità Sostenibili; Davide Faraone, capogruppo Iv al Senato della Repubblica; i parlamentari Iv Matteo Colaninno e Francesco Scoma, nonché Maurizio Carta e Marcella Cannariato. Un debutto, per "la Primavera delle Idee", a cura degli amici dei Comitati Italia Viva Sicilia, sicuramente di grande impatto e che ha avuto grande seguito.

E ancora infrastrutture, anche nell'appuntamento a cura del coordinamento di Italia Viva zona Nord ovest Provincia di Napoli, durante il quale si è parlato di nuove infrastrutture per una mobilità sostenibile nell'ottica di rilancio delle aree urbane.

Un collegamento tra la stazione della metropolitana napoletana di Chiaiano e la stazione di Licola della Circumflegrea, utilizzando un tratto della vecchia ferrovia in disuso dell'Alifana, il solco dell'alveo dei Camaldoli e parte della costa del litorale Giuglianese tra la pineta e la fascia seminativa: questo il progetto di una mobilità nuova per l'area Nord di Napoli, che nasce dal confronto e dal lavoro svolto con i comitati cittadini di Italia Viva.

L'evento ha visto la partecipazione dell'onorevole Raffaella Paita, Presidente Commissione Trasporti della Camera dei deputati; dell'onorevole Gennaro Migliore; di Vincenzo Santangelo, Commissione trasporti Regione Campania; di Giovanni Palladino; di Barbara Preziosi, coordinatrice provinciale Italia Viva Napoli; di Mena Lanzaro e Pasquale Bello, Coordinatori; di Umberto De Gregorio, Presidente EAV Campania; di Crescenzo Coppola, già assessore ai trasporti al Comune di Marano; di Dario Vallone, coordinatore comitato Italia Viva Marano; di Pasquale Bello, Coordinatore zona Italia Viva Area Nord Ovest provincia di Napoli e di Fulvio Giugliano, comitato Sei Sud Litorale Domizio.

Di misure alternative al carcere e possibili soluzioni hanno discusso i parlamentari di Italia Viva Roberto Giachetti e Giuseppe Cucca, nell'appuntamento a cura di Italia Viva Svizzera

Il carcere non è l’unica forma di esecuzione di una pena e non dovrebbe neppure essere la principale: ecco perché si è deciso di discutere di proposte e possibilità di misure alternative al carcere, di quali scopi si prefiggono e di come e se funzionano.

All'appuntamento hanno preso parte anche Francesco Bruscoli, Consigliere Affari Penitenziari del CICR e Mariantonietta Cerbo, Criminologa forense. La moderazione è stata affidata a Raffaella Diana e Antonella Scarinci.

Infine, ancora di sanità, con una particolare attenzione a tamponi e piano vaccinale nella Regione Toscana, si è discusso durante il dibattito a cura di Italia Viva Prato. 

All'evento, organizzato da Pierluigi Couzzi, hanno partecipato Stefano Scaramelli, Vice Presidente della Giunta regionale Toscana; Samantha Nesti, Coordinatrice comunale Montemurlo; il dottor Alessandro Farsi, Responsabile Centro Covid Pegaso Prato; il dottor Renzo Bresci, Pediatra. La moderazione è stata affidata a Antonio Longo, Coordinatore provinciale IV Prato.