parlamento giustizia

Presunzione d'innocenza, Vitiello: "No ai processi sui media"

L'intervento pubblicato da "il Quotidiano di Sicilia", 16 dicembre 2021

"Il recepimento della direttiva Ue sulla presunzione di innocenza è un provvedimento di portata storica: da oggi il processo penale tornerà a essere celebrato nei tribunali e non più sui giornali". Lo dichiara Catello Vitiello, deputato di Italia Viva, a proposito dell'entrata in vigore delle norme sulla presunzione di innocenza.

"Nonostante fosse sancito dalla Costituzione - continua - da molti anni il principio della presunzione di innocenza è stato sistematicamente calpestato. Ciò è avvenuto per effetto del perverso e concentrico fenomeno di una deriva giustizialista a cui si è sommato l'abitudine di una certa informazione del tutto lesiva della dignità e della privacy degli imputati.

"Il risultato di questa patologia sono state le condanne anticipate sui media, spesso seguite dalle assoluzioni nelle aule dei tribunali. Da oggi si cambia: l'imputato avrà diritto a essere rappresentato come innocente fino a quando non interverrà una sentenza definitiva di condanna", conclude Vitiello.