Infrastrutture paese

Porti, Bellanova: “La centralità del mare, per rilanciare il Sud”

L'intervento pubblicato da "il Quotidiano del Sud", 10 marzo 2021

L'Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Meridionale ha ottenuto l'ammissione a finanziamento di fondi, in alcuni casi con riserva, per una somma complessiva di 750 milioni di euro per finanziare un parco progetti nei cinque porti di Bari, Monopoli, Brindisi, Manfredonia e Barletta. Si tratta prevalentemente di fondi Por, Pon, Interreg, Cipe, Pac e Recovery plan.

Per tutti e cinque i porti si prevede l'evoluzione della piattaforma Gaia a supporto della interportabilità con il sistema logistico regionale, nazionale e globale. Per Bari e Brindisi sono previsti lavori di realizzazione dei sistemi di Cold Ironing. C'è poi il progetto del Parco del Castello di Bari e i 200 milioni, già assegnati, per la camionale; a San Cataldo infrastrutture per Guardia Costiera e porto turistico; il nuovo Terminal passeggeri per crociere e traghetti e la realizzazione del dente di attracco alla banchina «Capitaneria» nella darsena interna del molo San Vito. A Costa Morena (Brindisi), previsti la realizzazione di un pontile a briccole, la vasca idrica di accumulo e la vasca di colmata e la messa in sicurezza delle torri faro. Ancora a Brindisi il completamento degli accosti di S. Apollinare, banchinamenti dell`area ex British-Gas, la bonifica e messa in sicurezza dell'area ex Pol, l'ammodernamento della stazione navale della Marina Militare e la ristrutturazione del prospetto lato mare dell'ex Stazione Marittima. Nei porti di Manfredonia, Barletta e Monopoli è in programma la realizzazione di strutture leggere di accoglienza passeggeri.

"Sono convinta, e non da adesso, della centralità del mare e del sistema portuale per lo sviluppo e il rilancio del nostro Paese. A maggior ragione per il Mezzogiorno anche in relazione alla crescente rilevanza dell'area mediterranea nei flussi commerciali confermata, ad esempio, dall`aumento di merce movimentata dai porti di Bari, Brindisi, Manfredonia, Barletta e Monopoli in questi ultimi mesi rispetto agli scorsi anni", ha dichiarato la viceministra, alle Infrastrutture e Mobilità sostenibili, Teresa Bellanova, commentando l'ammissione a finanziamento per l'Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Meridionale del parco progetti integrato per un valore di circa 750milioni.

"Saluto con soddisfazione, e la ritengo meritevole della giusta attenzione, - ha aggiunto la viceministra Bellanova -  a strategia di sistema messa in campo dall'Autorità portuale del Mare Adriatico Meridionale per i porti di Bari, Brindisi, Manfredonia, Barletta, Monopoli e il parco progetti ammesso a finanziamento, finalizzato a qualificare l'assetto funzionale e organizzativo dei cinque porti del sistema".

"Faccio mio l'invito del presidente dell'autorità - continua Bellanova - a navigare, ognuno nel proprio ruolo e nelle proprie funzioni, in un'unica direzione, elemento fondamentale per la messa a dimora di un vero e proprio sistema territoriale capace di individuare gli snodi fondamentali, e i porti meridionali sono sicuramente tra questi, su cui orientare un nuovo sviluppo e in quella direzione investire risorse, competenze, know how, passione".